domenica 15 marzo 2009

E catturiamolo quest' inverno... tagliatelle viola

Cavolo verza



Il Cavolo è stato protagonista indiscusso del mio inverno in tutte le sue qualità: broccoli, cavolfiore, verza, cavolo romano... quindi mi sembra giusto concludere in bellezza proprio con lui. Colgo così l'occasione per partecipare al contest "Cattura questa stagione: inverno" indetto dal blog Pane, amore e fantasia in collaborazione con la ormai famosa Compagnia del Cavatappi. In realtà non vorrei offendere le mie amatissime lenticchie, anche loro mi hanno accompagnato durante quest'inverno... le ho usate in tutti i modi possibili :) 



Tagliatelle viola - Purple Tagliatelle


Passiamo alla ricetta ora: è nata dalla necessità di smaltire un cavolo verza rosso che stazionava in frigo da troppo tempo. A me piace moltissimo crudo, tagliato sottile sottile...ma effettivamente questo era un po' duretto. I crauti non mi fanno impazzire e così ho pensato di usarlo per "colorare" delle tagliatelle. Insomma ne è uscita una pasta violacea favolosa. Il gusto della verza si sente appena, più che altro ne sentirete il profumo durante la cottura. Credo sia un ottimo stratagemma per far mangiare la verdura a chi si rifiuta...grandi e piccini. 


Ingredienti:
170 g di cavolo verza viola
300 g di farina di grano duro circa*
2 uova piccole
burro, salvia e rosmarino per condirle

Preparazione: scottate leggermente il cavolo verza in acqua bollente e asciugatelo. Io per comodità ho usato il microonde: 4 minuti 900W. Frullatelo (nel bimby: velocità Turbo), aggiungete la farina e frullate ancora ad alta velocità: otterrete una specie di sfarinato viola. Aggiungete le uova e impastate. La pasta risultante è molto elastica e mediamente umida. Aiutatevi con un po' di farina per stenderla con l'imperia. Stendetela allo spessore 1, cospargete i fogli ottenuti con la farina e lasciatela riposare mezz'oretta (consiglio della nonna :)). Poi stendete i fogli allo spessore 5, cospargeteli di nuovo con un po' di farina e procedete nel fare le tagliatelle. Se siete di fretta vi consiglio di tagliarli grossolanamente in pappardelle. Mettetele ad asciugare, possibilmente su qualche aggeggio apposta (io ho usato due canne di bambù ricoperte di tessuto canapa). Lasciatele asciugare un giorno o finché saranno secche.
Cuocetele in acqua salata e conditele a piacere. Io ho aromatizzato un po' di burro con salvia e rosmarino.

*non semola, ma proprio farina che è meno grossolana. Se usate la semola, le dosi saranno diverse. Consiglio di iniziare usando 250 g di farina, impastate con le uova come indicato sopra, e poi aggiungete farina finché la pasta si stacca dall'impastatrice. 







Tagliatelle viola - Purple Tagliatelle



15 commenti:

  1. Quest'ultima foto è incredibilmente bella! Mi piace moltissimo il tuo stile di fotografare. Sei proprio brava!
    Le tue tagliatelle oltre ad essere una gioia per i palati lo sono anche per gli occhi!
    Buon pomeriggio cara!

    RispondiElimina
  2. che meraviiiglia!!! e sono bellissime anche da presentare in tavola!! bravissima!! buona domenica, baci!!

    RispondiElimina
  3. Ma che idea originale!
    Col CAVOLO che me le lascio sfuggire, queste tagliatelle :P

    Bacio*

    RispondiElimina
  4. Come mi piace la prima foto:))) Bellissima e bellissimo piatto!

    RispondiElimina
  5. Ciao, sono eli, vagavo per i blog e ti ho trovata:)
    che meraviglia queste tagliatelle, vale la pena di provarle solo per il colore.
    Bellissime foto!
    A presto.

    RispondiElimina
  6. Ciao!
    purtroppo ultimamente molto poco tempo...ho visto che hai postato delle ricettine fantastiche...me le sono già appuntata.
    Questa poi è deliziosa!
    castagna

    RispondiElimina
  7. @Carolina: grazie sono davvero contenta che queste tagliatelle ti abbiano colpita :)
    @Sara: grazie mille!
    @tartina: uahuahuhuhuaaa sei troppo forte
    @Elga: eheheh ti piace il muro rosa della mia cucina :)?
    @eli: ma grazie!adesso mi guardo il tuo blog...
    @Castagna: lo so, a volte anche io ho poco tempo per girare fra i blog... :( poi cerco sempre di recuperare!

    RispondiElimina
  8. Ciao! sono Cenerentola...questa foto è davvero bella complimenti! e sono sicura lo saranno anche queste tagliatelle. Hai avuto un ottima idea per questo contest, d'altronde il viola è stato il colore moda x tutto l'inverno!ciao ciao...!:)

    RispondiElimina
  9. @Cenerentola: piacere di "conoscerti" :) grazie per i complimenti :) non ci avevo pensato che quest'anno il viola ha domaninato...è vero!

    RispondiElimina
  10. Che fame!!! Sembra davvero buono, un pò invernale forse ma decisamente gustoso!

    RispondiElimina
  11. ciao torinese da una torinese (genovese di adozione)!!
    salutami la nostra bella città che in primavera fiorisce come una elegante signora...e complimenti per la ricetta e il blog!
    :-))

    RispondiElimina
  12. che tagliatelle fantastiche! sei stata bravissima anche a farle seccare...bellissime!!! sono rimasta estasiata! un sacco di baci. lety

    RispondiElimina
  13. @paola: ma grazie!ciao nè :P
    @Mikamarlez: le ho messe una ad una sull'asta ad essiccare!temevo mi si attaccassero essendo cosi umide...:) addirittura estasiata? wow :)

    RispondiElimina
  14. STUPENDE!!! L'ultima fotografia è da incorniciare tanto che è bella e fa venire fame!!!
    Devo assolutamente farle!!

    RispondiElimina
  15. @Adrenalina: sono tutta rossa ^__^ grazie :)

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)