giovedì 14 maggio 2009

Shopping a Parigi... una foodblogger in delirio!

Eccomi tornata da un mini viaggetto a Parigi con una cara amica. Prometto che recupererò tutte le ricette che mi sono persa nel weekend! Allora, il mio tour è iniziato giovedì scorso e terminato domenica. Inutile dirvi che oltre a musei e monumenti ho fatto anche tanto shopping culinario, scoprendo oggetti e ingredienti che qui da me si trovano a fatica. Vi faccio un riassuntino schematico con le indicazioni dei negozi da non perdere che ho scoperto grazie anche alle preziose indicazioni dei blog Il Cavoletto di Bruxelles, Il Pranzo di Babette, e Cuoche dell'altro mondo. Per organizzare il viaggio ho usato Google Maps, che non richiede l'indirizzo esatto del luogo che volete vedere, vi permette di creare itinerari e vi dà tante informazioni in più. 




Inizio col dirvi che abbiamo alloggiato all’hotel Palym che si trova vicinissimo alla stazione Gare de Lyon. Nonostante la vicinanza, la zona è tranquillissima e poco rumorosa. Il rapporto qualità prezzo è ottimo, lo staff gentile e disponibile, le camere confortevoli e pulite, letti e cuscini comodissimi. Non potevamo volere di più da un due stelle. Arrivando con il TGV è davvero comodo. (--> http://www.paris-hotel-palym.com/)

Giovedì pomeriggio:



Dehillerin, negozio storico di casalinghi molto fornito. Un po’ caotico, mancano spesso i prezzi degli oggetti e se ci sono, sono senza iva. E’ anche piuttosto caro ma una visita se la merita per la varietà di articoli. 
Mora
, altro negozio di casalinghi. Mi ha colpito l’assortimento di stampi in policarbonato per il cioccolato e la zona decorazioni e pasticceria.
La Bovida, sempre casalinghi molto fornito di stampi e contenitori usa e getta per la cucina.
Simon, molto fornito per quanto riguarda porcellane, piatti e bicchieri. Ha un assortimento incredibile. Io ho comprato delle ciotoline mignon in varie forme che sono la fine del mondo!
Detou, negozio di forniture per pasticcerie. Vi troverete tutti gli ingredienti possibili immaginabili ad uso professionale.

Venerdì:
Museo del Louvre, eh si mica si può fare shopping tutto il giorno no? Ovviamente, essendo la prima visita abbiamo optato per l’ala in cui si trova la Gioconda.
Galeries Lafayette, ben 3 edifici per un totale di 18 piani! Troverete Lafayette Cupola (9 piani), Lafayette uomo (4 piani) e Lafayette Casa (5 piani)……………ci vuole la cartina per orientarsi! Nonostante sia uno centro commerciale di lusso secondo me una visitina si può fare, anche solo per salire sulla terrazza del settimo piano e godere del panorama. Almeno qui è gratis e non costa 11 euro come la tour Eiffel :P (si lo ammetto, la prima volta che sono stata a Parigi ci sono salita, mi sentivo quasi in dovere).
Il piano che ho apprezzato di più e visitato con molta cura è ovviamente il “Lafayette gourmet” dove troverete di tutto e di più: prodotti francesi e non di tutte le marche. Vi sconsiglio di farvi attirare dai prodotti etnici che nei supermercati normali costano un pelo di meno. Io polla ovviamente ci sono cascata perché c'è davvero tanto assortimento e mi sentivo nel paese dei balocchi. Per fortuna non ho comprato tutto quello che avrei voluto .

Sabato:


Chiesa di Saint Sulplice.
Pierre Hermé, il suo cornetto è stato la nostra colazione. Effettivamente il più buono che abbiamo mangiato in questi giorni! Però io preferisco le brioche ripiene, ad esempio il pain au chocolat, che però da Hermé non era eccezionale, nella norma ecco. Per quanto riguarda i macarons, ho scoperto che non sono nelle mie corde. Sono buoni ma non mi fanno impazzire. Giusto per essere precisi: cornetto a 1 euro e 50 cent, prezzo onestissimo contando che dovunque i cornetti costavano più di un euro; macarons 80 euro al chilo cioè circa 1 euro e 50 l’uno. In alcuni posti li vendono anche a 60 euro al chilo, ma da Hermé sono più curati, allineati uno a uno e non buttati nel mucchio come ho visto da altre parti e poi i gusti sono più particolari.
La Grande Epicerie, anche qui come a “Lafayette gourmet” troverete di tutto e di più, anzi l’assortimento mi è sembrato ancora più vasto. Impossibile uscire a mani vuote!
Le Bon Marche, accanto alla Grande Epicerie, è un centro commerciale di lusso ma più tranquillo e rilassante delle caotiche Galeries Lafayette.
Da le Bon Marche ci siamo incamminate verso i Jardin du Luxembourg per poi salire fino al Pantheon.
Tornate in albergo abbiamo ancora avuto il tempo di fare un salto al Merché d’Aligre (in Place d'Aligre) che si trova vicino alla Gare de Lyon. E’ un piccolo mercato al coperto dove si possono comprare prodotti freschi fra cui verdure e formaggi. Nell’epicerie del mercato ho trovato il tè matcha e le fave tonka .
Poi, proprio davanti al mercato, c’è un supermercato asiatico dove moltissimi prodotti costano meno che nei supermercati normali.

Domenica mattina:


Visita a Notre Dame. Passeggiata nei dintorni, quartiere latino, e marais.
Vi segnalo due o tre posticini dove fare acquisti o mangiare. Nell’isolotto più piccino, nella via principale che l’attraversa, troverete un negozio carinissimo, l’ Au Soixante dove potrete comprare decorazioni per la casa, saponette, profumi, tazze tazzine e teiere, scatole di latta, e taaaaaaante altre cose carine per un souvenir parigino più originale a prezzi non eccessivi. Noi abbiamo comprato dei cuori di terracotta profumati da mettere nell’armadio ma anche la scatola di latta con dentro le minisaponette alla lavanda non erano male. Se poi passando di là vi viene fame e non volete spendere un capitale c’è una creperie carinissima, La Sarrasine (12 Rue Jean du Bellay) , dove troverete un’ampia scelta di menù a poco prezzo.
Vi consiglio poi si incamminarvi verso il quartiere marais e di percorrere Rue des Rosiers dove troverete La Boutique Jaune, una panetteria e pasticceria yiddish, e tanti altri negozietti fra cui uno di vestiti usati molto carino, il Vintage Désir.


25 commenti:

  1. oh.mio.Dio.
    ma da dove parto???
    le foto sono davvero belle belle belle, il racconto mi piace...
    complimenti!
    sembra un racconto del Cavoletto!
    hai avuto un weekend lungo fantastico davvero!
    so che ho messo troppi punti esclamativi e frasi senza senso una accanto all'altra, ma.. WOW!
    il paese dei balocchi!
    baci

    RispondiElimina
  2. Grazie grazie grazie...mi hai fatto rivivere l'atmosfera magica di Parigi...ora la voglia di tornarci è tanta...ovviamente armata deui fantastici indirizzi che hai visitato
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  3. Bellissime foto, complimenti!
    Io i macarons non li ho mai assaggiati ma non non sento l'impulso irrefrenabile di farlo...Sui croissant c'è poco da fare, io sono da cornetto con la marmellata, all'italiana! :-)
    Parigi è grande, ha spazi immensi, ma adoro perdermi per i quartieri meno puntati dai turisti, gironzolare nelle viette e chissà magari scovare anche qualche bel negozietto.

    Bentornata!
    castagna

    RispondiElimina
  4. Bella Parigi e con quella atmosfera un po' particolare che tu hai reso benissimo con le tue foto. Intrigante la descrizione e farò tesoro dei tuoi consigli!
    stefania

    RispondiElimina
  5. Et voilà...
    M E R A V I G L I O S O !!!
    Paris è sempre Paris. Una certezza, non delude mai...
    Immagino che tu sia stata benissimo.
    Anche io avrei tanta voglia di rivederla... Sai, crescendo i gusti cambiano e si scoprono nuovi musei, negozi, confiserie,... ;)
    Un bacione cara!

    RispondiElimina
  6. Ecco, lo sapevo che non avrei dovuto aprire questo post...

    RispondiElimina
  7. @Juls: eheheh non preoccuparti, io ero emozionata già al solo pensiero di poter visitare questi posti ancor prima di organizzare il viaggio!

    @Fra:eh si, se ci torni un tour così ti tocca :)

    @Castagna: grazie :) ma sai che in effetti, i macarons forse non mi attirano tanto perché sono troppo colorati? dai quel rosa e quel verde sono artificialissimi!

    @Stefania: grazie!spero davvero possano esserevi utili in futuro!

    @Carolina: diciamo che adesso, invece di andare a Disneyland andresti volentieri da Dehillerin e in qualche epicerie in cerca di fave tonka e matcha... :) per non parlare dello stampo da baguette! era troppo carino!

    @Virginia: lo so, ti capisco, stai provando la stessa cosa che provo anche io aprendo i post dei viaggi di Alex, di Sigrid, ti tutte le foodblogger ^__^

    RispondiElimina
  8. .....voglio andare in tutti questi posti subito domani!!!!!!
    bellissima paris la mia città preferita

    RispondiElimina
  9. wowww bwllissimo viaggio:)
    complimenti per le belle foto e il programma

    ciao
    vale

    RispondiElimina
  10. Voglio tornarciiiiii! E la prossima volta mi segno tutti questi indirizzi dei negozi di casalinghi.
    Grazie per questa passeggiata.
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia.
    Io ci sono tornata anche quest'estate, ma penso che Parigi rimarrà una delle mie mete predilette!
    Quella città ha un fascino unico! Ma sai che anch'io avevo fatto come te, segnandomi negozi e soprattutto specialità culinarie direttamente dai blog del Cavoletto e di Chiara del Pranzo di Babette?!
    Bellissime foto, mi hanno fatto rivivere un po' di magia di quella straordinaria città.
    E sai che ti dico? Ma infatti, tutta questa mania dei macarons, io mica la capisco! Sono bellissimi da vedere, ma, come hai detto tu, non mi venite adire che croissants e pain aux raisins sono tanto peggio...

    Bacioni cara!

    *

    RispondiElimina
  12. ciao è la prima volta che vengo a trovarti, incuriosita dalle foto parigine, veramente belle...e poi tanti spunti per lo shopping.
    Io sono francese e ti dirò che i macarons non mi appassionano neanche un po' e costano veramente uno sproposito.
    Il tuo blog è carino e ho adocchiato delle ricettine che copio al volo.
    Vienimi a trovare se hai voglia sul mio blog.
    A presto.

    RispondiElimina
  13. @paola: eheheh beh dai con l'aereo di fa in fretta ^__^

    @Alex: eh si, i casalinghi son da vedere!c'era tutto!

    @tartina: bene, mi sento meno scema ad aver costruito il mio viaggio intorno a queste mete! :)

    @eli: ma cia eli! hai ragione, che prezzi questi macarons... io sono rimasta delusa perchè non risocntrano i miei gusti!

    RispondiElimina
  14. è vermante un delirio parigi, non ti sei fatta mancare nulla, brava da pierre hermè è il massimo

    RispondiElimina
  15. Le tue indicazioni mi saranno preziosissime!
    Tu hai avuto un giorno in più di quelli che avrò io, ma il tuo viaggio mi potrà essere di grande ispirazione quando farò (probabilmente verso settembre) il mio long weekend a Parigi.
    Grazie mille!

    P.s.: non so quanto ne sarà felice il mio fidanzato, ma visto che il viaggio è stato il suo regalo per il mio compleanno l'itinerario da seguire avrò pure diritto di scegliermelo io, ti pare? ;)

    RispondiElimina
  16. @Gunther: me li sognavo la notte i cornetti di Hemè!

    @Pupina: ehehehe secondo me il tuo fidanzato penerà un po'...io l'ho lasciato a casa e sono andata con un'amica! :)

    RispondiElimina
  17. che bel giretto!
    Parigi è il mio amore da sempre e grazie a te ho scoperto nuovi posticini da visitare
    ;-)
    Mercì!

    RispondiElimina
  18. arrivo un tantino in ritardo..ma avendo vissuto a Parigi ,non potevo non commentare. io trovo che a Duree' faccia croissant strepitosi e dolci altrettanto ottimi. nelle panetterie in giro per la citta' si trovano cose buonissime ,basta fare un giro a Passy o zona Abbesses ,rue de Roy de Sicile ecc ecc .Angelina ,famosissima! Herme' oramai vive di gloria ,sinceramente non lo trovo cosi' strepitoso.bravo si ,ma ce' di meglio in citta'.

    RispondiElimina
  19. @Sandra: grazie! ritardo imperdonabile quello con cui rispondo :))

    @Anonimo: indubbiamente c'è sempre di meglio ;) e poi non ho mai detto che Hermé è il migliore in assoluto o che sia strepitoso, anzi spero che dalle mie parole si capisca che non mi ha fatto poi impazzire come immaginavo. Anche l'amica che sono andata a trovare ad esempio dice che i macarons di Ladurée sono migliori ;)

    RispondiElimina
  20. Anche io tra un pò partirò per Parigi grazie per i suggerimenti!!!passa anche da noi!eli

    RispondiElimina
  21. Salve, anche io sono appassionata di Parigi. Ci vado almeno una volta l'anno, anche da sola.
    Aggiungo che in Rue des Rosiers ho mangiato
    degli ottimi falafel al ristorante con vendita esterna L'As du falafel. Mi è piaciuto anche il ristorante con cucina ebraica.
    Complimenti per il blog.
    Mara

    RispondiElimina
  22. Hey there this is kinda of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors
    or if you have to manually code with HTML.
    I'm starting a blog soon but have no coding know-how so I wanted to get advice from someone with experience. Any help would be greatly appreciated!
    Also visit my page : my article submitter

    RispondiElimina
  23. Ciao signore/signora,
    Io sono la signora Canetto cerco prestito di denaro dal
    diversi mesi sono stato 6 volte vittime della truffa con loro devono essere
    finanziatori che hanno mi runa, j hanno fatto un suicidio tentare di causare
    di loro. Perché ho avuto debiti e bollette da pagare. Ho pensato
    Fosse finita per me che n ho il senso della vita. Ma
    Fortunatamente ho visto testimonianze fatte da molte persone
    Sig. ra Nelix POTEL, questo è come ho contattato lui per mio
    pronto a pagare i miei debiti e il mio progetto. C è con Mrs.
    Nelix POTEL come la vita, il mio sorriso di nuovo è un signor del cuore
    semplice e molto comprensivo. Attenzione i creditori, ci sono
    Infatti i creditori al dettaglio. Se avete bisogno di
    finanziamenti; prestito di denaro o qualsiasi progetto it
    realizzare questa signora vi aiuterà a realizzare e sostenervi
    finanziariamente
    Contatti: nelixpotel@gmail.com
    Grazie e che Dio vi benedica nelle mani dei truffatori

    RispondiElimina
  24. Ciao signore/signora,
    Io sono la signora Canetto cerco prestito di denaro dal
    diversi mesi sono stato 6 volte vittime della truffa con loro devono essere
    finanziatori che hanno mi runa, j hanno fatto un suicidio tentare di causare
    di loro. Perché ho avuto debiti e bollette da pagare. Ho pensato
    Fosse finita per me che n ho il senso della vita. Ma
    Fortunatamente ho visto testimonianze fatte da molte persone
    Sig. ra Nelix POTEL, questo è come ho contattato lui per mio
    pronto a pagare i miei debiti e il mio progetto. C è con Mrs.
    Nelix POTEL come la vita, il mio sorriso di nuovo è un signor del cuore
    semplice e molto comprensivo. Attenzione i creditori, ci sono
    Infatti i creditori al dettaglio. Se avete bisogno di
    finanziamenti; prestito di denaro o qualsiasi progetto it
    realizzare questa signora vi aiuterà a realizzare e sostenervi
    finanziariamente
    Contatti: nelixpotel@gmail.com
    Grazie e che Dio vi benedica nelle mani dei truffatori

    RispondiElimina
  25. Siete alla ricerca di prestito per sia rilanciare le vostre attività sia per la realizzazione di un progetto, sia per comperarvi un appartamento ma siete vietato bancario o la vostra cartella ad estate respinta alla banca.Sono un privato ed assegno prestiti che vanno da 2.000 a 1.500.000 € ad ogni persona capace di rispettare condizioni. Il mio tasso d'interesse è pari al 3% l'anno. Se avete necessità i denaro per altre ragioni, non esitate a me contattare per ogni informazione complementare. Personale serio ed onesto. conttacto; laurenzo.pazilla@outlook.com

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)