mercoledì 17 giugno 2009

Bicchierini cioccolato e ciliegie



In realtà avrei dovuto chiamare queste delizie "Bicchierini di panna cotta al cioccolato di Modica e ciliegie al vino rosso, pepe rosa e fave tonka" ma mi pareva troppo lungo :) Ho impiegato tanto tempo a trovare la ricetta giusta per partecipare alla raccolta Bicchierini Golosi del blog Il Gatto Goloso ma alla fine ce l'ho fatta! L'idea era quella di una mousse/panna cotta o simile abbinata alla frutta di stagione....si ma quale? fragole? albicocche? lamponi? Alla fine ho optato per le ciliegie. L'idea di come abbinarle al dolce al cucchiaio arriva dritta dritta da un piccolo corso di cucina che ho seguito la settimana scorsa, io mi sono limitata a cambiare il tipo di vino e gli aromi.

Ingredienti:

Per la panna cotta:
200 ml latte
200 ml panna fresca
80 g di cioccolato fondente *
6 g di agar agar in fiocchi**

Per le ciliegie:
150 g di ciliegie con il nocciolo
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaio di zucchero a velo
mezza fava tonka
mezzo cucchiaino di pepe rosa
3 scorzette di limone
250 ml di vino rosso (io ho usato la Bonarda)

* Io ho usato 60 g di cioccolato di modica e 20 g di fondente al 50%. Dal momento che il cioccolato di modica è piuttosto dolce ho omesso lo zucchero. Regolatevi in base al cioccolato che userete aggiungendo massimo un 20/30 g di zucchero.
** Ho semplicemente tritato nel macinacaffé l'agar in filamenti di cui parlavo qui.

Procedimento:
Tritate finemente il cioccolato e mettetelo da parte. Portate a bollore la panna, il latte e l'agar aggiungendo poi il cioccolato. Mescolate con una frusta finché non sarà completamente sciolto. Al solito, per evitare inconvenienti ho preferito frullare un paio di volte con il minipimer (oppure passate al setaccio il liquido). Versate il liquido nei bicchierini (io ne ho preparati 5) e lasciate raffreddare. Riponetele poi in frigorifero per un paio d'ore.

Nel frattempo preparate le ciliegie. Lavatele, eliminate il picciolo e perforatele con uno stuzzicadenti dalla parte opposta. Portate a bollore il vino con i due zuccheri, le scorzette di limone, la fava tonka grattugiata e le bacche di pepe rosa. Lasciate insaporire per qualche minuto e poi passate il vino con un colino per eliminare gli aromi. Rimettete sul fuoco il vino, unite le ciliegie non snocciolate e lasciate cuocere per 7 minuti o anche meno se preferite le ciliegie croccanti. Scolate le ciliegie mettendole da parte e restringete il fondo di cottura sino a renderlo denso e sciropposo. Se avete fretta potete aiutarvi con della maizena sciolta in un poco di acqua.
Rimettete le ciliegie nello sciroppo ristretto e lasciate raffreddare. Al momento di servire rovesciate un po' di sciroppo e qualche ciliegia nei bicchierini. Se per caso lo sciroppo diventasse troppo duro rimettetelo qualche secondo sul fuoco e tornerà fluido.

NB: le mie fave tonka le ho comprate a Parigi. Se non le trovate in nessun negozio di spezie potete sempre acquistarle su internet: le trovate su Ebay Francia sotto il nome "fève tonka" e su Ebay UK sotto il nome "tonka beans". Cercate i venditori che spediscono in Italia, dovreste cavarvela con pochi euro magari ammortizzando le spese acquistando anche altre spezie!



23 commenti:

  1. Con questa goduria non puoi non partecipare alla raccolta di Rossa di sera http://rossa-di-sera.blogspot.com/2009/05/ma-come-rossa-la-ciliegia-parte-la.html
    Baci

    RispondiElimina
  2. @fantasie: oh ma grazie per avermelo ricordato!che scema che sono :P e pensare che ho già partecipato anche con un'altra ricetta!

    RispondiElimina
  3. mmm...che delizia!!!! complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. Che bellezza sto bicchierino!
    Ultimamente sto mangiando tantissime ciliegie simil-sciroppate, ma non avevo ancora pensato alla cottura nel vino...

    RispondiElimina
  5. Questi bicchierini sono da standing ovation!!!!mi fanno letteralmente impazzire, bravissima
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. oh mamma........
    beh, c'è poco da dire.... stupendo.

    RispondiElimina
  7. No ma dico vuoi farmi morire d'invidia tu?!?!
    È tutto stra-bello! Foto, ricetta, ingredienti, accostamento di colori e sapori,... Insomma, un paradiso!
    Avrei una domanda: dove la trovi la fava tonka? Ormai la mia è diventata una sorta di missione per la reperibilità di questa spezia...
    Complimenti cara, un post proprio bello!

    RispondiElimina
  8. @MIK: grazie :)

    @Virgi: nemmeno io prima della settimana scorsa :P ma mi son piaciute tanto. Quando la cuoca ha detto "ciliegie cotte nella freisa" ho storto il naso ma il risultato mi ha fatto cambiare idea subito!

    @Fra: addirittura dai :) grazie davvero!

    @Babs: eheheh meno male che vi piacciono!

    @Carolina: grazie tesoro!sei sempre troppo buona :P Per la fava tonka ti ho inviato un paio di link via mail!

    RispondiElimina
  9. Complimenti!! chissà che buono!

    RispondiElimina
  10. Agar agar, fave monka e bonarda... Finalmente ti riconosco :D Le tue ricette sono sempre strane :P

    RispondiElimina
  11. Non c'è che dire davvero un bel bicchiere! Gli abbinamenti mi sembrano molto golosi!

    RispondiElimina
  12. STREPITOSOOOO! Questa ricetta è una favola, come le foto, tutto bellissimo! Dove trovo la fava tonka per replicare a casa e far impazzire di gioia i miei familiari e farli< stare tutti zitti per almeno 2 minuti in cui divoreranno il tutto? BAci!

    RispondiElimina
  13. golosi !! chissa' che buoni !!!

    RispondiElimina
  14. @Fede @mammafelice: grazie!

    @Mito: ma va là :P te lo ripeto, devi aggiornarti!

    @Tania: eh si golosissimi!

    @le papille: allora, io l'ho presa in francia. Dovresti provare a cercare un negozio ben fornito di spezie oppure ordinarla sul web: la trovi su http://www.ebay.fr/ sotto il nome "fève tonka" e su http://www.ebay.co.uk/ sotto il nome "tonka beans". Cerca i venditori che spediscono in Italia, te la cavi con pochi euro!Magari ammortizzi la spesa comprando anche altre spezie introvabili...:)

    @Fairy: golosissimi!

    RispondiElimina
  15. una ricettina davvero sublime!!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Oddio, che raffinatezza! Che goduria! I 7 vizi capitali racchiusi in un dolce :P Ahah Splendido, cara!

    *

    RispondiElimina
  17. @paola: grazie!

    @tartina: grazie cara tartina! :)

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia: l'anno scorso ho sperimentato le ciliegie sciroppate home made e cuocendone alcune a mo' di composta, le ho utilizzate per farcire delle bavaresi (alle ciliegie), ma la cottura con il vino e l'abbinamento con la panna cotta è strepitoso.
    Ho trovato utili tutte le informazioni sull'agar agar dell'atro post al quale rinvii :))

    RispondiElimina
  19. @lenny: grazie, sono davvero contenta che le info siano utili. Ho pensato di metterle perché ho letto che a volte le confezioni di agar non riportano le dosi ^__^

    RispondiElimina
  20. questo abbinamento mi fa impazzire....devo farlo...mi sa che ti copierò questa delizia e poi sono cosi belli da vedersi!!bacioni imma

    RispondiElimina
  21. ma che meraviglia!

    peccato averti scoperto solo oggi!

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)