venerdì 18 settembre 2009

Paté di lenticchie rosse al curry e semi di anice

E’ stato posticipato di 15 giorni il concorso “Tapas per l’estate” indetto da Erborina in collaborazione con la Pavesi! Quindi, se non avete ancora pensato alla ricetta con cui partecipare, vi conviene affrettarvi (scade il 30 settembre)! 

Io ho deciso di rivisitare due ricette che avevo già postato: crema di lenticchie al curry e crema di lenticchie rosse e zucca. Nella ricetta originale c’era infatti scritto che riducendo le quantità di acqua era possibile ottenere un paté. In realtà è sufficiente lasciar raffreddare la crema così che l’acqua evaporerà lasciando un composto piuttosto solido. Anzi, se poi lo riponete in frigorifero, il giorno dopo potrete addirittura tagliarlo a fettine (la prossima volta provo a ridurre l’acqua e poi a friggerlo come si fa con la panissa ligure!). Ho poi aggiunto ulteriore coriandolo, già presente nel curry, e insaporito con dei semi di anice.

 

 

Ingredienti:
250 g di lenticchie rosse decorticate*
750 ml di brodo vegetale
50 gr di cipolla
50 gr di carota
20 g di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini da tè di curry
1 cucchiaino di coriandolo
mezzo cucchiaino di semi di anice
sale q.b.

*se non sono decorticate, mettetele in ammollo prima e riducete l’acqua a 450 ml circa.

Preparazione. Tagliate a tocchetti la cipolla e la carota, inserite le verdure nel boccale: 1 min vel. 5/7. Unite l'olio: 3 min Varoma antiorario vel. Soft. Aggiungete le spezie e tostate per 1 min temp. Varoma, antiorario vel.Soft. Aggiungete le lenticchie, il brodo, il sale e cuocete: 30 min 100° antiorario vel. Soft. Controllate che le lenticchie siano cotte e frullate: 30 sec. vel 6/8. Aggiustate di sale e mescolate.

Senza bimby: Tagliate finemente le verdure, soffriggetele nell’olio qualche minuto. Aggiungete le spezie e dopo le lenticchie. Aggiungete il brodo e il sale, portate ad ebollizione e cuocete per circa 30 minuti (magari ci vorrà di più con la cottura tradizionale). Frullate e aggiustate di sale.

 

 

A cottura ultimata, potete mangiarne una parte come se fosse una crema, eventualmente aggiungendo acqua se vi pare necessario, e una parte metterla a freddare per usarla come paté. Più la lasciate raffreddare e più solidificherà. Se per caso la preparate in anticipo e vi si asciuga troppo, aggiungete un po’ d’acqua ma con queste dosi rimane spalmabile e morbida fino al giorno dopo. Per servirla in maniera più carina potete rovesciarla in uno stampo di silicone :-) Ho provato e si sforma benissimo pur rimanendo morbido!  

16 commenti:

  1. Buongiorno tesoro!
    Tutto bene?
    In quest'ultima fotografia sembra quasi polenta... ;)
    Non ho mai provato una crema del genere. Devo essere sincera i paté non fanno tanto parte della mia alimentazione...
    La tua creazione ha un colore davvero vivace... Senza dubbio porta allegria in tavola!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. Se friggi il tutto facci sapere che son troppo curiosa!

    RispondiElimina
  3. Furba la dritta di mettere il paté nello stampo di silicone per plasmarlo nelle forme più disparate! Non ci avevo mai pensato ma invece è un'idea valida per presentarlo in maniera diversa :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Il colore e l'omogeneità di questo paté è fantastica: bellissimo in entrambe le versioni ...
    Complimenti per il post sulle foglie di banano: mi hai aperto un mondo. Mi piacerebbe provare con quelle fresche ... .))

    RispondiElimina
  5. Io devo ancora provare la tua crema di lenticchie rosse e zucca...a casa ho tutto!
    Mi è piaciuto molto il suggerimento delle formine!
    BRAVA! Castagna
    PS sarà la decima volta che scrivo questo commento...oggi blogger fa pena!

    RispondiElimina
  6. @Caro: :)) hai ragione, sembra proprio polenta! Nemmeno noi in genere mangiamo paté, ma per gli stuzzichini a volte ci concediamo il paté di olive e ora, anche questo ;)

    @mika: al prossimo giro ci provo perché sono curiosissima ;))

    @Camo: vero che è caruccio? :p per cambiare un po' dalla solita ciotolina, è più elegante ecco.

    @lenny: grazie! se trovi le foglie prova a usarle per cucinare, sentirai che profumo.

    @Castagna: beh ma allora potresti farla, anche con la zucca, e poi lasciarne raffreddare una parte ;)

    RispondiElimina
  7. ma tesoro per l'appunto stavo venendo da te ! dai che coincidenza :-D
    che meraviglia..e tu pensi che non sarebbe bellissimo da presentare su un buffet? sicuramente fa figurone!

    baciotto
    Silvia

    RispondiElimina
  8. WOW! che ideuzza carina!! le foto sono spaventosamente belle, sembra di poter mettere il dito in quel patè, i colori brillanti ed allegr, da aperitivo proprio!
    ecco, m'è tornata fame!

    RispondiElimina
  9. Ottima rivisitazione e mi piace la possibilità di tagliare il patè a fette!
    P.S. Gli avatar nei commenti sono apparsi da soli, mah!

    RispondiElimina
  10. Ciao!!! La mia raccolta "salads" a cui hai partecipato si è tramutata finalmente in pdf!!! Passa da me se vuoi scaricarlo!!
    Ciao!!

    RispondiElimina
  11. che spettacolo goloso e invitante che è questa riceta una vera bonta!!bacioni imma

    RispondiElimina
  12. @Silvia: ;)) in effetti si intona perfettamente ai colori da te postati oggi. Molto autunnale!

    @Juls: grazie! si per l'aperitivo è perfetto!

    @Tania: anche a me è picuto molto poterlo tagliare a fette. Fa più bella figura intero che in ciotola ;)

    @susina: grazie per la segnalazione!

    @imma: grazie sei sempre gentilissima :)

    RispondiElimina
  13. Ma che figata, Fiordilatte!
    Mi piace, mi piace, mi piace questa cremina sotto forma di cake silikomart... :D

    (ros)marina

    RispondiElimina
  14. @Marina: vero che nello stampo rende di più? diventa presentabile ecco ;))

    RispondiElimina
  15. te l'ho commentato su Flickr ma te lo commento anche qui, mi piace mi piace mi piace. Mi salvo subito il link :-)

    RispondiElimina
  16. @Francesca: ho visto :) sono molto contenta che la ricetta ti abbia interessato, è davvero semplice da fare ma molto buono! e pensare che a me le lenticchie di per sè non piacevano...

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)