giovedì 11 febbraio 2010

Le tagliatelle al tè verde matcha per chi odia il matcha


Fieno. Per me il matcha sa di fieno e non so che farci. Il matcha credo di averlo intravisto per la prima volta nel blog Il pranzo di Babette: quel verde così intenso era irresistibile! Finalmente a maggio 2009 durante un viaggio a Parigi riesco a procurarmene una discreta quantità (sorvoliamo sul prezzo va…) e per testarne il sapore provo i matcha kuzu mochi. Esperienza terribile. Mi ha disgustata. Lascio passare un po’ di tempo e prima di provarlo in un tiramisù (guardate questo come sembra goloso!) decido di assaggiarlo in abbinamento con il latte e il cacao tanto per vedere come potrebbe risultare. Mi preparo un matcha-latte con aggiunta di cacao… giuro che mi è sembrato di mangiare del fieno! Ho così constatato che non riesco ad apprezzarne il sapore. Non sapevo cosa farmene di quella polverina verde tanto desiderata e costosa quando leggo questo post di Rosmarina che rimanda alla ricetta delle tagliatelle al matcha di fiordizucca. Sarebbe stata l’ultima chance e per fortuna è andata bene. Sono davvero buone! Il sapore del matcha è leggero, poco invadente e le tagliatelle non sanno di fieno. Quante volte ho già ripetuto la parola fieno?? :-)
 



Ingredienti per la pasta (per 3 persone):
200 g di farina di semola di grano duro
1 cucchiaio raso di tè verde matcha
acqua q.b.

Procedimento. Setacciate il tè verde matcha se vedete grumi e miscelatelo alla farina. Unite acqua quanto basta per ottenere un impasto omogeneo  lavorabile. Dividete il panetto in 4 pezzi e passateli nell’imperi più volte prima allo spessore 1, poi 3 e poi 5. Lasciate asciugare la pasta per almeno una giornata cospargendola di semola. 

Per il sugo:
6 gambi di carciofo
6 pomodorini
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
brodo vegetale q.b.
prezzemolo
alga nori 

Procedimento. Pelate i gambi di carciofo con una pelapatate così da eliminare le fibre più dure. Tagliateli a dadini e metteteli in acqua acidulata con succo di limone finché non dovrete usarli. In una padella scaldate in giro d’olio con uno spicchio d’aglio tagliato a metà. Unite i gambi di carciofo a dadini e fate rosolare. Sfumate con del brodo vegetale di tanto in tanto e terminate la cottura con coperchio. Quando i gambi risulteranno morbidi unite i pomodorini tagliati a spicchi, aggiustate di sale e pepe. Fate cuocere per pochissimo tempo. Spegnete e unite due cucchiaini di prezzemolo tritato.
Cuocete poi la pasta in acqua salata, fatela saltare in padella con il sughetto, impiattate e decorate con dell’alga nori tostata e sbriciolata (come spiegato qui).   




PS: lo so, i pomodorini a febbraio sono un’oscenità ma qui da me, a forza di mangiar solo radicchio, ogni tanto si cade in tentazione :-) 

PS2: giuro che per un po' la smetto di proporvi tagliatelle :-)  

46 commenti:

  1. Sandra Firenze11/02/10, 09:47

    Eh sì, il matcha o lo ami o lo odi. In effetti il sapore di alga è piuttosto predominante, ma questa è la sua particolarità. Io adoro i biscotti di frolla. Per me è un po' troppo costoso per farci le tagliatelle, preferisco usarlo per i biscotti, ma mi piacerebbe davvero assaggiarle!

    RispondiElimina
  2. Eh eh eh! qui mi ci scappa da ridere perché mi vengono in mente le tagliatelle 'paglia e fieno' (quelle che si comprano gialle e verdi, hai presente?).
    A me il matcha piace moltissimo, l'ho provato nei biscottini di frolla, nei cupcakes e nella glassa dei muffin... mai nel salato e mai come ora avrei voglia di fare un po' di pasta!
    Sai che anche il sugo mi intriga un sacco?
    peccato stia per finire la mia mini scorta di matcha... ma Roma è vicinaaaa!! :)
    baci

    RispondiElimina
  3. Noi non lo abbiamo ancora assaggiato questo famoso te! sarà perchè non ne siamo amanti, am ci piace il colore che dà alle ricette!
    ottimo il condimento per lòa pasta...eh, i pomodorini li utilizziamo anche noi..che vuoi farci, quando ci stanno..ci stanno!
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Interessante.
    Ho provato il matcha nei dolci e non sono impazzita. Vediamo se una cosa simile puo' essere piu'nelle mie corde, brava!

    RispondiElimina
  5. @Sandra: si hai pienamente ragione!anche a me sembra un pelo sprecato nella pasta...ma se qualcuno scopre di non apprezzarlo nei dolci questa è un ottima soluzione per farlo fuori ;))!

    @Juls: provala!a me è piaicuta tanto :) e il sughetto è un'idea di mia madre per non sprecare i gambi di carciofo :) Non vedo l'ora di venire a Roma :D

    @manu&silvia: siete come me allora!nemmeno io vado matta per il tè verde ma quel colore così brillante è irresistibile!

    @araba: fiuuu meno male che non son l'unica a non andarne matta! mi sentivo una pecora nera, tutti l'adorano ;))

    RispondiElimina
  6. Hi il matcha. intanto penso che dipenda dalla qualità. Anch'io ho un rapporto un po' traumatizzato. Cominciato ad usare nei cake e biscotti era perfetto, discreto, un bel colore per poi alla fine fare dei tartufi al cioccolato bianco di Hermé...eh beh li' veramente la terra-alga zuccherina (non ti dico i commenti a casa)
    Devo ritentare pero' e queste fettuccine saranno le prime :-)

    RispondiElimina
  7. Avevo la fissa del matcha ma non l'ho mai comprato. La ricettina di fiordizucca l'avevo vista pure io ...che dire?
    Mi fido dei tuoi gusti, vedo che sono simili...perciò potrei provarne un pizzico proprio per le taglaitelle...paglia e fieno... ;-)
    Castagna

    RispondiElimina
  8. be', l'aspetto è veramente intrigante, anche se io sono effettivamente poco attratta dal matcha
    ps: è preziosissimo il tuo post sulla gelatina qua sotto, anch'io ho l'agar agar, ma dopo averlo messo in una marmellata che è diventata un blocco compatto ero un po' restia a riutilizzarlo. invece così... grazie!

    RispondiElimina
  9. @dada: ;)) probabile! leggevo da Sigrid che quello che ha preso in Jap le sembra più profumato... io ormai ho capito che se voglio usarlo devo tenermi sotto le dosi consigliate altrimenti il sapore è troppo forte e io sento il fieno o cmq un gusto troppo erbaceo ;)) Mi manca ancora il test con il ciocco fondente però!

    @Castagna: il matcha ha un sapore così particolare che come dice Sandra più su o lo odi o lo ami. Se già non ti piace il tè verde finirai come me quasi certamente ;)) cioè a far tagliatelle!

    @lisa: grazie! se l'agar devi usarlo in una marmellata (quindi con la frutta) te ne servirà ancora meno. Ha un potere gelificante strepitoso O_o!

    RispondiElimina
  10. Io ancora non l'ho provato, anche se ne ho un pò in dispensa... L'aspetto delle tue tagliatelle è bellissimo, econ quel sughetto sono davvero invitanti!

    RispondiElimina
  11. ah bè... sentire questo parere così schietto mi ha proprio fatto passare la voglia anche di pensarci al matcha, per niente facile da trovare tra altro!
    però le taglaitelle sembrano davvero perfette... brava!
    buona giornata.

    RispondiElimina
  12. a me le tagliatelle piacciono..però il matcha no nl'ho trovato neanche a parigi:(

    RispondiElimina
  13. Ma sai che sono assolutamente d'accordo con te? A me da persino il retrogusto dello spinacio... come se non bastasse! :D Che, voglio dì, gli spinaci mi piaccion pure, ma non in ambito dolciario! Comunque questa ricetta è troppo sfiziosa ed irresistibile per non essere provata... così magari riuscirò pure ad impegarlo il matcha che giace ormai da tempo immemore in dispensa! Ah, sai, anche nella frolla (io, ad esempio, ci ho fatto dei biscotti) non era niente male! ;)

    Un bacione e buona giornata...

    Ele :)

    RispondiElimina
  14. Eccomi, eccomi, eccomi! Io odio il tè matcha con tutta me stessa! Cioè, in tazza è divinamente buono, sa proprio di quello che accompagna il sushi in Giappone, e fa molto in (visto il prezzo)... però nei biscottini e nei dolcetti nah! Sa proprio di fieno (è la parola del giorno, a quanto pare), non posso che darti ragione! Ma se tu mi assicuri che in queste tagliatelle il suo sapore è delicato ed è solo il verde ad essere invadente, allora mi fido e le provo... :P (il barattolino sennò già lo vedo giacere in credenza e andare a male)

    bacissimi
    *

    p.s.: ha ragione Ele! Sa anche di SPINACIO!

    RispondiElimina
  15. @Gloria: e non sei curiosa di scoprire se l'ami o se lo odi??? :)

    @Betty: il matcha crea dei conflitti in molti da quanto leggo...non ti resta che provarlo se lo trovi ;)

    @Genny: no ma come!a parigi!io l'ho preso lì!!! :-o

    @Ele: :)) gli spinaci! si cmq sa di verde! volevo provarlo nei biscotti sai? ma poco poco giusto un tocco

    @tartina: si si prova :D! inizia con un cucchiaio raso e se poi ti garba aumenti. Almeno mi sento meno in colpa per aver speso così tanto x(

    RispondiElimina
  16. belle! anch'io uso il matcha con maggior piacere nelle preparazioni salate!

    RispondiElimina
  17. Il matcha l'ho acquistato ma ancora non i sono decisa ad effettuare esperimeti sai?
    Magari l'idea di farci le tagliatelle potrebbe essere buona, ma quando ho letto un giorno di attesa... :)
    AH! Troppo tempo io non sono così paziente! AHAHAH!Invidio chi lo è! :)
    Ottimo anche il condimento

    RispondiElimina
  18. @Cobrizo: suggerimenti :D?

    @Elisa: ;)) ma puoi anche mangiarle subito...o le fai la mattina e le mangi la sera! io però preferisco far asciugare la pasta perché mi sembra renda meglio in cottura :) poi seguo i passi di mia nonna, lei la fa seccare sempre!

    RispondiElimina
  19. Matcha, questo sconosciuto. Io ancora non l'ho trovato. Finora l'avevo visto utilizzato solo nei dolci, queste tagliatelle sono una gran bella novità!

    RispondiElimina
  20. Io invece l'ho provato solo in versione dolce...in muffins, biscotti e scones...ma mi è sempre piaciuto... ha un sentore erbaceo nocciolato che mi piace......ah è poi l'ho provato in versione pura e canonica...cioè in versien tè...in un risto jap...senza zuccheri ne niente...non male!...dovrei provarlo nel matcha latte e poi anche in queste versioni salate!...proverò!...fiordizucca ci aveva fatto anche degli gnocchi...non male anche quella come idea da provare!:)

    RispondiElimina
  21. ma allora non sono la sola che mangia solo radicchio!!!
    Il kuzu mochi è il primo post che ho letto dei tuoi e mi ha fatto pensare "ma guarda che simpatica questa qui, quante prove ha fatto"... =D
    lo sai che con tutte queste tagliatelle mi hai fatto tornare voglia di fare la pasta colorata? (che è stata la prima cosa che ho fatto tutta da me, tagliatelle rosse, gialle e verdi via pomodori e spinaci, un'impazzimento...)
    Io però la pasta la faccio sempre con le uova e basta, come viene con l'acqua?

    RispondiElimina
  22. Sempre bravissima..
    I miei complimenti...
    Matteo

    RispondiElimina
  23. @Tania: su internet lo trovi di sicuro!costa parecchio ma la curiosità di provarlo devevo togliermela =)

    @terry: sei fra quelli che lo amano allora! ;) io non vado matta per il tè verde in generale ma speravo che nei dolci si armonizzasse bene (per il mio palato ovviamente)...

    @cavoliamerenda: qui radicchio e cavoli d'inverno ;)) ogni tanto ci scappa il pomodorino. Parlando di pasta invece, anche mia nonna la fa con le uova: non rispetta la proporzione 1 uovo 1 etto di farina ma su un chilo riduce il numero delle uova e compensa con acqua. Buone eh ma se il sugo che userai è saporito l'uovo passa in secondo piano. Poi da Valina ho scoperto sta pasta con sola acqua e ne sono entusiasta! Si lavora altrettando bene (puoi aggiungere un filo d'olio se ti va) e rimane cmq gustosa. La differenza la percepisci se la mangi in bianco ;) E poi queste le puoi mangiare anche dopo giorni perché appunto non contengono elementi deperibili :p Dai prova! Fanne 100 g con un uovo e 100 g senza e vedi quale preferisci..

    RispondiElimina
  24. @cuocopersonale: grazie matteo ;)!!

    RispondiElimina
  25. a questo punto ti mancano da provare i tartufi al matcha e la panna cotta.... entrambi eccezionali perchè abbinati al cioccolato bianco! e non sa di fieno!!!! :-D :-D
    ciao bella!

    RispondiElimina
  26. interessante, ho appena ordinato del matcha per posta visto la difficile reperibilità e la mia curiosità scatenata vedendo ricette di ogni genere dappertutto, se non mi piacerà almeno potrò fare le tagliatelle! Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  27. Trovo sempre dele ricette molto interessanti nel tuo blog, complimenti.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  28. io sono una di quelle che odia il the matcha.
    Ma profondamente.

    RispondiElimina
  29. Ti dico solo che sembranno buone, e sono pure belle!
    Poi, mi vergogno un pò a dirlo, ma io il tè matcha ancora non ho mai avuto l'occasione di provarlo, quindi resto assolutamente in dubbio. Ti farò sapere..

    RispondiElimina
  30. Non conoscevo quest'ingrediente, ma ora sono proprio curiosa ed almeno posso andare sul sicuro e provare la tua ricetta!

    RispondiElimina
  31. Ahah, ti adoro!!!
    Io ci ho fatto un post sulla prima imnpressione che mi ha dato il matcha... Così simile alla tua!
    http://rosmarina90.blogspot.com/2009/04/matcha-magica-polvere-nipponica.html
    Io, più diplomaticamente, l'avevo definito "erba-tendente-paglia". Ma il succo è quello: ero disgustata ed orripilata al pensiero di quanto l'avevo pagato.
    Ma, al contrario tuo e di Tarti, appena l'ho assaggiato nei biscotti è stato amore :D E ora lo adoro e osanno.

    Sono felice che anche tu abbia provato le tagliatelle!! Io quelle avanzate voglio condirle con un sughetto al sesamo nero, hmm, devo rifletterci

    Ah, beata te, in possesso di una macchina tira-pasta... :(

    RispondiElimina
  32. Ah, dimenticavo: se passi per Roma, vai qui.

    http://maps.google.it/maps/place?rlz=1C1CHNG_itIT336IT336&sourceid=chrome&um=1&ie=UTF-8&q=korean+market+via+cavour+roma&fb=1&gl=it&hq=korean+market&hnear=via+cavour+roma&cid=5856397078801238802

    50 g di matcha, 5 euro. Non è di qualità eccelsa, ma per cucinare va benonissimo.

    RispondiElimina
  33. @Babs: dici? non si sente? dovrò provare con una piccola quantità!

    @Acquolina: esatto, almeno non va sprecato ;))

    @Daniela: ma grazie! :-*

    @Alem: dai prova a darlgi una chance nelle tagliatelle se ne hai in casa... :)

    @Olivia: sei indenne alle mode! ma prima o poi la curiosità prevale :)

    @CIRI: si così il sapore è proprio lieve e poco erbaceo!

    @Rosmarina: sono stata troppo diretta?? oddio ;)) ma si sa è questione di palato...io sento questo fieno preponderante X( però come suggerisce anche DEleciously voglio provare a metterne un po' nella frolla! si sa mai che m'innamoro poi pure io... grazie per la dritta ;) su Roma!

    RispondiElimina
  34. La polvere verde brillante è ammaliatrice e anche io spesso mi chiedo se sia il caso di acquistarlo o meno. Mi frena il fatto di essere stata sempre riluttante verso il thè verde, di aver visto il thè matcha solo a 15.00 euro i 40g, di aver letto le esperienze non soddisfacenti tue, di Tartina e di Rosmarina. Dall'altra poi vedo tutti quei dolci golosissimi su Il pranzo di babette e mi dico che forse anche io dovrei provare!

    RispondiElimina
  35. ma noooooooooo io adoro il matcha!! certo che con latte e cacao non l'ho mai provato.. ma solo come infuso di thé, come polvere nei biscotti e .. null'altro per ora! ma queste tagliatelle saranno la mia prossima prova! Io il matcha lo trovo non molto difficilmente.. possibile che lì da te non si trovi???
    bellissime comunque fior :)

    RispondiElimina
  36. @Elisa: ma no dai tu provalo e poi decidi. Certo non prendere quello a 15 euro :-o se ne trovano a prezzi migliori! cerca magari online ;)

    @manu: eheheh sei fra quelli che lo amano capito :) da me il matcha si trova, c'è un erboristeria specializzata in tè che lo tiene ma io ci ero passata 2 volte e l'aveva esaurito. Poi il caso vuole che io sia andata a PArigi e l'ho preso lì :)

    RispondiElimina
  37. Wow...per fortuna ancora non è arrivato lo stipendio e l'altra sera ho resistito a comprarlo...Ma se sa di fieno eviterò di prenderlo ahah.Anche se ora mi incurioscisce...
    P.s.: il tuo blog è fantastico!

    RispondiElimina
  38. Da quando è scoppiata la moda del matcha mi sono sempre detta più volte che avrei dovuto comprarlo per farci qualcosa anch'io, poi non so perché non mi ha mai convinta più di tanto ed ho lasciato perdere. Come ti ho detto già in un'altra occasione devo provare a fare la pasta fresca senza uova, mi incuriosisce molto, magari dalla via che ci sono la faccio al matcha, chissà che non cambio idea!
    Un bacione

    RispondiElimina
  39. Ciao!
    Mi mancavano le tagliatelle al Matcha!
    Le devo provare assolutamente perchè io adoro questa polverina solubile di tè! E perchè sa di fieno? dai no...è un tè dal colore così intenso da vedere e da gustare...però certo i gusti sono gusti ;-) è il bello della diversità.

    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  40. a me piace il te macha!!!ne ho proprio un po in casa che me l ha portato un'amica dalla cina
    potrei usarlo cosi... non avrei mai pensato di infilarlo nelle tagliatelle eh eh
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  41. @matteo: noooo non perdere la curiosità! tu prendilo, provalo e mal che vada ci fai le tagliatelle :)) Ps grazie :-*

    @Camo: si si provala poi la pasta! son curiosa di sapere cosa ne pensa una bolognese :) a me piace tanto!

    @Carla: ;)) so che a molti piace ma a me non va proprio giù! mi viene in mente solo il fieno per descriverlo... :p Però nelle tagliatelle m'è piaciuto, chissà che non trovi altri piatti con cui ricredermi.

    @v@le: vai allora prova ;))!

    RispondiElimina
  42. se vuoi un esempio salato, cliccami, se ti va ;-)

    RispondiElimina
  43. Il colore delle tagliatelle è spettacolare. Ed è solo il colore che mi piace del matcha, il sapore non mi fa impazzire.
    Ciao
    Alex

    RispondiElimina
  44. @Cobrizo: ;)!

    @Alex: anche io sono affascinata più dal colore che dal sapore ;))!

    RispondiElimina
  45. Ho appena scoperto questo sito e girando tra le ricette il maccha ha ovviamente attratto la mia attenzione. Già perché io l'ho dentro fin da piccola, visto che la mia nonna materna era maestra del tè e in casa non manca mai una piccola e preziosa scatolina laccata piena di quella che considero una polvere magica... Certo qui in Italia è tanto caro, ma ogni volta che torno a casa ne faccio scorta, da quello pregiato per bere a quello più a buon prezzo per fare i dolci o i soba o varie preparazioni. Come avrai capito, l'adoro. Ovvio dirai.
    Però. Confesso che nella cucina italiana non avevo mai pensato di inserirlo, ma visto che ho imparato a fare le tagliatelle in casa credo proverò quanto prima la tua ricetta. Quindi grazie davvero per avermi dato un'idea, con un prodotto comune di casa mia, che non avevo mai avuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per il bellissimo commento :) io ho davvero trovato la collocazione del matcha con questa ricetta. Sono certa che ti piacerà!

      Elimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)