venerdì 23 aprile 2010

Cestini di finta sfoglia al burro salato con asparagi, peperoni e stracchino

Per un attimo avete pensato “ma guarda, anche da Losanna cucina!”?? Eh no miei cari lettori. La situazione cucina della residenza per studenti in cui mi trovo è a dir poco disastrosa. Per prima cosa vi dico che c’è una sola cucina per circa 40 studenti. E’ sufficiente che 4 o 5 persone si mettano a cucinare e non c’è più spazio per gli altri. Ma supponiamo di essere riusciti a entrare in cucina: bisogna per prima cosa pescare dal lavandino una pentola sporca in cui cucinare (già, pare che qui nessuno lavi i piatti subito e ovviamente non c’è la lavastoviglie) cercando di reprimere i conati di vomito, lavarla e dopo averlo fatto sperare che vi siano dei piatti e delle forchette. Ecco, l'altra sera ad esempio non c’erano piatti, nemmeno sporchi, nel lavandino. Dove sono finiti i piatti? Non si sa. Ah, e come tovaglioli ovviamente solo carta igienica. E’ un ottimo posto per fare la dieta, basta entrare in cucina e l’appetito passa subito. Ieri volevo grattugiare un po’ di parmigiano sulla minestra ma qualcuno deve averlo fatto prima di me senza però pensare che, prima di riporre nella credenza la grattugia, forse era il caso di lavarla. Si capisce che sono scioccata, si??? Questo posto è l’inferno per un amante del cibo. Credo andrò a cena fuori spesso dal momento che starò qui solo una settimana :-)


 


Ma parliamo di cose serie! Qualche tempo fa Sandra di Utdz ha indetto insieme alle Fattorie Fiandino un contest interessante con protagonista assoluto il burro 1889 salato cioè il famoso ingrediente segreto. Era sufficiente dire “LO VOGLIO” per vedersi arrivare a casa due magnifici panetti di burro. Prima di finirlo tutto spalmato sul pane io l’ho utilizzato per la ormai famosa finta sfoglia. In giro ne trovate diverse versioni e io ho scelto questa proposta da Adriano sostituendo il burro con quello salato. Tempo fa avevo provato una versione simile con solo burro, farina e acqua gelata ma non mi aveva soddisfatto. Ricordava una brisè friabile più che una sfoglia. Questa invece, con burro e formaggio tipo philadelphia, è semplicemente spettacolare! Sfoglia in modo più che soddisfacente (anche se non avete manualità con i giri) e la consistenza e il sapore ricordano proprio quella vera. Anzi, ad essere sinceri mi è piaciuta molto di più di della vera sfoglia.


DSCN8089_rid





Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di formaggio spalmabile (tipo Philadelphia)
160 g burro salato morbido*
una decina di asparagi
1 peperone
mezza cipolla
stracchino
origano

* io l’ho utilizzato freddo da frigo e ho inserito tutti gli ingredienti nel bimby facendolo andare per qualche secondo a velocità 5/6. Credo si possa fare con qualsiasi robot a lame. Se fate la dose da 200 g di burro otterrete circa l’equivalente di 2 rotoli di pasta sfoglia

Procedimento.
Setacciate la farina, unite il formaggio ed il burro salato a pezzetti e mescolate con una forchetta o con il taglio di una spatola rigida, fino ad ottenere delle briciole più o meno regolari. 
Rovesciate le briciole ottenute nella pellicola ed aiutandovi con questa compattate la massa e formate un rettangolo con un lato lungo il doppio dell’altro e alto un po’ meno di un dito.
Trasferite in frigorifero fino al giorno successivo.
Posizionate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e date un giro semplice a tre, come per la comune pasta sfoglia. Riponete in frigo una mezz’ora.

Nella pausa di mezz’ora lessate leggermente gli asparagi tagliati rondelle (io ho preso solo la parte superiore) e conditeli con un po’ d’olio e sale. Tagliate la cipolla e fatela appassire in un giro di olio evo. Unite il peperone a tocchetti e fatelo saltare per una decina di minuti almeno. Salate il tutto. Tagliate lo stracchino a fette.

Riprendete la pasta e ripetete l’operazione dei giri altre due volte (quindi tre giri semplici a tre in tutto). Stendete poi la pasta allo spessore di circa 3 mm. Ricavatene dei dischi che inserirete in uno stampo da muffin per ottenere i cestini. Io ho usato il silicone e non c’è stato bisogno di ungere o usare carta forno. Riempite i cestini con i peperoni, lo stracchino e infine asparagi e peperoni.

Cuocete in forno caldo a 200° per circa 15 minuti. Regolatevi con il vostro forno come sempre. Lasciateli raffreddare e poi sformateli. A voi la scelta se mangiarli tiepidi o freddi, a me son piaciuti in entrambi i modi!


DSCN8087_rid


PS: i cestini della seconda foto come noterete non hanno sfogliato neanche un po'! Questo perché ho impastato a casaccio gli scarti :-)

36 commenti:

  1. Giada, ti son nel cuore a Losanna!! diciamo che no, non è proprio il posto più adatto per una foodblogger, se ci sommi QUELLA cucina e la mancanza di una connessione funzionante (ma se hai lo Starbucks diciamo che tamponi, via!).
    Questi cestini sono uno spettacolo, tornando a bomba!!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. OMMIODDIIIOOO! Ma dove sei capitata piccola Giada!? Che risate che mi hai fatto fare già ti vedo armeggiare in una cucina e già immagino le tue faccette tra il perplesso e il disperato! :))
    Dai scherzo! Si sopravvive, quando ero io erasmus la mia situazione era pressoccè simile quindi immagino perfettamente.
    La sfoglia che descrivi è davvero particolare, leggendola mi sono chiesta come quel quantito di philadelphia e burro potessero comunque far venir fuori un sfoglia così ben riuscita, nel senso così ben ricresciuta. Voglio provareeee! Bacione

    RispondiElimina
  3. La finta sfoglia aveva fatto impazzire anche me, ed esattamente come nel tuo caso mi piace se possibile anche più di quella "vera" :)

    p.s: sulla casa studenti stendo una trapunta pietosa..Confesso però che non me lo sarei aspettato, dai miei connazionali (soprattutto dagli svizzeri tedeschi, sempre così precisini e, diciamo, rompiballe).
    Resisti! ;P

    RispondiElimina
  4. Io non riuscirei nemmeno a provare a mangiare in quelle condizioni. Mi dispiaceeee!!
    La finta sfoglia è una delle ricette che conto di fare al più presto!!

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace per il posto in cui sei capitata!!
    Complimenti per questi cestini, hai ragione la finta sfoglia è molto più buona di quella vera, io da quando l'ho scoperta la faccio spesso!!
    Baci e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  6. giadina :-) che bella proposta! e che racconto :-) quasi da film dell'orrore..... stellina torna a casa!

    RispondiElimina
  7. devo dire che la ricetta e le foto ti fanno dimenticare totalmente il disgusto per la descrizione iniziale! non ti invidio affatto......
    baci!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia carissima, ma dove sei capitata ?!??? strano perchè io sono stata a Losanna e mi sono trovata benissimo...sei capitata proprio con degli studenti pessimi :-/
    Io adoro il burro salato...quando vado nei paesi nordici o in america non me lo faccio mai mancare!! adoro mangiarlo spalmato su una bella fetta di pane.
    Anche io ho fatto ogni tanto la finta sfoglia...ma mi sa che con il burro salato sia proprio una favola!!!

    RispondiElimina
  9. Che bellezza questi cestini!! Hanno anche dei colori stupendi!! Ma in che tugurio sei capitata? :D Dai resisti se è solo una settimana!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Giada, mi sono letta tutto di un fiato gli ultimi post che mi ero persa (segnata la ricetta dello sciroppo di viole e della pasta alla birra ;) ). Questi cestini sono la fine del mondo, io devo sbrigarmi a decidermi cosa fare per la raccolta di un tocco di zenzero, le idee sono tante ma davvero non so decidermi!
    Un bacione e resisti al cibo svizzero!
    fra

    RispondiElimina
  11. Che delizia...sai che questa finta sfoglia mi attira parecchio?
    Devo provare anch'io a farla...

    RispondiElimina
  12. mamma mia che situazione disastrosa!!!! meno male che nell'archivio ai ricette come questa splendide e gustose :-))) come è andata la laurea? tutto bene???

    RispondiElimina
  13. Io già lo sapevo... :D
    Che belli i tuoi cestini! Non saprei davvero quale scegliere...
    Sei stata a fare la spesa???
    Un bacio!

    RispondiElimina
  14. Sei eroica! E grazie per aver sfornato questi cestini deliziosi e colorati (anche se non da Losanna noi li prendiamo lo stesso :-)

    RispondiElimina
  15. ah ah ah!!!me la immagino proprio quella cucina!!Ho fatto per anni scout e di cucine disastrose ne so qualcosa ;P ora però non saprei proprio come fare, se dovessi tornare indietro!!!!

    I tuoi cestini, in compenso sono paradisiaci...e complimenti per la sfoglia!!!Davvero una bella ricetta!!!

    RispondiElimina
  16. Buongiorno @tutti :D
    Tranquilli qui si sopravvive! Non so come facciano gli altri studenti a muoversi con tale disinvolura in cucina ;)) forse sono troppo schizzinosa io...mmm...no no non credo!
    Cmq tra coop e migros di cibo ne trovo finché voglio :p anzi fin troppo!

    RispondiElimina
  17. Giada sarebbe venuto un coccolone anche a me nell'entrare in quella cucina! Fai bene ad andare a mangiare fuori, non sei affatto schizzinosa, oppure se lo sei tu siamo in due! :D

    Mi annoto questo impasto alternativo alla sfoglia perché lo voglio provare, se mi avanza un po' di ingrediente segreto ancora meglio ;)

    Buon week end, saluta Caro!

    RispondiElimina
  18. sta finta sfoglia ti ha sfogliato così? e allora perché rompersi le scatole a fare quella vera, mi domando?

    bellissimi!

    RispondiElimina
  19. Non so come hai fatto a farti la minestra in quel casino, io non ci sarei riuscita.
    Questa finta sfoglia va bene anche per le pizzette di pasta sfoglia secondo te?

    RispondiElimina
  20. idea sfiziosa e saporita per il burro fiandino!
    brava come sempre!

    RispondiElimina
  21. Bellissima questa sfoglia, dal tuo racconto non credo proprio che tu sia troppo schizzinosa..vorrà dire che diverrai un'esperta di ristoranti a Losanna!!!
    Com'è andata la discussione???

    RispondiElimina
  22. ..intendevo la discussione della tesi, chiaramente!!

    RispondiElimina
  23. grazie @tutti per essere passati di qui! ;)

    @gaia: infatti questa è così buona che non credo mi cimenterò mai nell'originale...non ne ho nè la voglia nè il tempo!

    @zucchero d'uva: si si va benissimo per qualsiasi tipo di salatino di piccole dimensioni ;)

    @federica: è andata più che bene! la mia tesi è stata apprezzata :D! meno male

    RispondiElimina
  24. hai proprio ragione Giada! la finta sfoglia è ottima, molto meglio di quella vera!! io l'ho fatta a pasquetta e i miei ospiti se la sono divorata sotto forma di pizzette e salatini ripieni di wurstel!! Ah... hai un ottimo spirito di adattamento se riesci a resistere!!

    RispondiElimina
  25. un po' di dieta per una settimana si può fare :-D
    bellissimi i tuoi cestini, sfiziosi!

    RispondiElimina
  26. Purtroppo ho un'esperienza indimenticabile sulla casa degli studenti. Diciamo che è stato un periodo più snello della mia silhouette e un periodo indimenticabile di infiniti tipi di bruschette :). Tornado alla tua ricetta. Come sempre mooolto invitante. Un bacio:* e buon weekend

    RispondiElimina
  27. i cestini son meravigliosi, la cucina un pò meno...diciamo cosi:D
    Resisti Giada,e sempre a cena fuori, mi raccomando!!

    RispondiElimina
  28. Scioccata a ragione, lo sarei anch'io!

    Bellissimi i cestini, finta sfoglia compresa! Io non l'ho ancora provata e starò attenta a non impastare a casaccio gli scarti.

    RispondiElimina
  29. Un'idea davvero sfiziosa.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  30. Questi cestini sono una meraviglia! La ricetta e la segnamo! Una sfoglia delicata con il philadelpha ed un ripieno dolce e cremoso!
    Si si, la proviamo pure noi!
    baci baci

    RispondiElimina
  31. che carini i tuoi cestini ottima proposta

    RispondiElimina
  32. Che lavorone!!!! Ma il risultato non ha deluso, ciò che vedono i miei occhi è una delizia.... una tira l'altra però, che guaio;) Brava come sempre...ciao ciao

    RispondiElimina
  33. buonasera @tutti e grazie per i vostri commenti :X
    provatela questa sfoglia! è favolosa!

    RispondiElimina
  34. Ehm... ma... da come hai descritto la cucina credo che anche un non amante del cibo rimarrebbe sconvolto, in fondo tutti devono mangiare... oddio... organizzare turni di pulizie è un'utopia? :P
    Baci baci ;)

    RispondiElimina
  35. tardissimo, ma giungo anche io! :)
    Brava, direi che la sfoglia e il burro sono amici per la pelle
    Grazie infinite!

    RispondiElimina
  36. @Barbara: seeee i turni di pulizia :))

    @Sandra: grazie a te!!

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)