martedì 18 maggio 2010

Carciofi alla Cavour rivisitati – Kraft Cooking Session 2010

Venerdì scorso ho partecipato alla Kraft Cooking Session e non ho quasi scattato foto perché ero troppo presa dall’evento…ma pensate davvero di cavarvela così?? Eh no cari miei lettori. Per fortuna di fotografe ce n’erano tante e qualche scatto l’ho preso in prestito :-) Cos’è questa cooking session? Beh, si è trattato di un pomeriggio in cucina sotto la guida di Sandra – Un tocco di zenzero e sponsorizzato dall’azienda Kraft con protagonista assoluto le Sottilette Le cremose. Risparmiamoci eventuali polemiche sullo sponsor: io ammetto di aver ceduto perché la proposta era troppo allettante e a breve capirete perché. Tengo davvero a sottolineare che non è stato richiesto nessun post pubblicitario da parte nostra…se lo sto scrivendo è semplicemente per avere un ricordo di una giornata stupenda!   

Ecco gli altri partecipanti di quest’anno:
Sara – Fior di frolla
Barbara – Chez Babs - post #1 e #2 
Nadia – Mamma che buono!
Laura – Io così come sono
Lory – La mercante di spezie
Elga – Semi di papavero
Daniela – Senza panna
Francesca – Dolci e non solo
Elena – La cucina di Adina
Valentina – La cuoca pasticciona

 
Milano


Ci siamo radunati tutti al Teatro 7 dove siamo stati accolti da un golosissimo buffet preparato dal resident chef Marco Pirotta e da Sandra&Daniela già all’opera nei preparativi. Dalle 14 alle 17 abbiamo cucinato ininterrottamente, chiacchierato, fatto foto (le altre, non io), bevuto e riso tanto.
Ero sinceramente stanca alla fine del pomeriggio ma un bel bagno caldo e un dormita in hotel (e che hotel!) mi han rimessa al mondo. Alla sera, sempre ospiti della Kraft, abbiamo cenato al Ristorante Trussardi Alla Scala dove lo chef Andrea Berton ci ha proposto un menù davvero goloso. Sono uscita dal ristorante con il sorriso stampato sul volto e in pace con il mondo. Qui da Babs trovate anche il menù…goloso eh??? Io sono finita direttamente in paradiso con il macaron all’olio di oliva e sale alla vaniglia. Abbiamo poi degnamente concluso la serata con tante chiacchiere e risate in camera di Lory, una specie di pigiama party! Mi sentivo tanto in gita scolastica.  

Milano - shopping

Sono tornata a casa felice, soddisfatta e con lo zaino pieno. Oltre agli omaggi della Kraft (li potete vedere in foto a sinistra) io Sara ed Elga ci siamo portate a casa una scatola assortita di macarons. Non si sa come ma siamo finite per caso da Ladurée :-) e mentre eravamo in giro c’è scappato pure un salto da Beretta, un negozio di forniture alberghiere. Secondo voi siamo uscite a mani vuote? Certo che no. 

Milano - Ladurée



_________________________________________________________________________

La ricetta che trovate di seguito è quella proposta da me per l’evento e che Sandra ha deciso poi di fare insieme ad altre. L’idea era quella di rivisitare una ricetta della tradizione utilizzando le sottilette. Io ho ovviamente scelto una ricetta piemontese :-) I carciofi di per sé sono semplicissimi ma è la salsa alle acciughe, uovo sodo, prezzemolo e burro a conferire il tocco in più.  

Carciofi alla Cavour rivisitati - Kraft Cooking SessionCollage creato con le foto prese in prestito da La Mercante di Spezie :-)

Ingredienti per 4 persone:
8 carciofi
1 limone e mezzo
olio extravergine d’oliva
vino bianco q.b.
brodo vegetale q.b.
sale q.b.
2 sottilette le cremose oppure del parmigiano
2 uova sode
2/3 acciughe
1 ciuffo di prezzemolo
50 g di burro

Procedimento. Pulite i carciofi eliminando le foglie più dure e ricavandone solo i cuori. Tagliateli a metà ed eliminate la peluria. Dividete ciascuna metà in due o tre spicchi che immergerete in acqua acidulata. Scaldate un giro d’olio in una padella e unite i carciofi, sfumate con del vino bianco e fatelo evaporare. Proseguite la cottura per 15/20 minuti, o finché i carciofi non risulteranno morbidi, sfumando di tanto in tanto con del brodo vegetale e aggiustando di sale. A cottura ultimata riponete i carciofi in una teglia da forno, ricopriteli di listarelle di sottiletta e infornate a 180°C per 10 minuti circa. Nel frattempo preparate la salsa di accompagnamento tritando due uova sode, le acciughe e il prezzemolo. Fate sciogliere in una padella 50 g di burro, unitevi il trito e amalgamate il tutto senza far friggere il burro. Servite i carciofi accompagnati dalla salsa magari creando delle quenelles.

*nella ricetta originale, si utilizza il parmigiano grattato, il burro al posto dell’olio e i carciofi si cuociono a vapore.

28 commenti:

  1. Giada, che bel resoconto!! lo aspettavo!!
    Ladurèe... sai che non ho mai assaggiato nemmeno un macaron :(( ?? leggo di qua e di là di questi macaron... uffaaaa li voglio assaggiare!! Mi hai fatto venire ancora più voglia!

    RispondiElimina
  2. ho già avuto modo di ammirare negli altri blog la bellezza di questo evento, e aspettavo anche il tuo racconto!:)
    uff, le polemiche..che noia, è stata una giornata bella, interessante e istruttiva?sono sicura di si!questo basta e avanza, no??:)
    complimenti ancora

    RispondiElimina
  3. WOW che invidia!!!! certo che vi hanno trattato proprio bene ;-) quanto vi invidio uffa...e pensare che io sono stata chiusa in ufficio tutto il giorno!!

    RispondiElimina
  4. adoro vedere e leggere i ricordi personali di ognuna, e vi invidio molto questa bellisima esperienza :)) da ripetere!
    un bacio!

    RispondiElimina
  5. che somma goduria delle papille! sembrano mitici!
    a me le sotilette mi ricordano i pranzi che preparava la nonna, i rettangolini rubati prima di infornare... insomma, mi mettono allegria! =)

    RispondiElimina
  6. buonissimi questi carciofi... anche se forse non ci metterei la sottiletta :-)

    dev'essere stata proprio una bella riunione!

    RispondiElimina
  7. ottimi così cremosi e filanti!!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. :-)
    ma sai che mi rendo conto che non sono riuscita ad assaggiarli!??? :(
    Brava Giada, sei stata bravissima come tutte le ragazze!
    Alla prossima, spero presto!

    RispondiElimina
  9. buongiorno a tutti :) il mio reportage è piuttosto ridotto lo so, consultate anche gli altri per vedere più fotografie!

    @Gaia: si, credo che solo un pazzo potendo scegliere fra parmigiano e sottilette opterebbe per le seconde ;)

    RispondiElimina
  10. @Sandra: graaaaazie per essere passata! sai che avevo paura di non riuscire a cavarmela? direi che alla fine, grazie all'aiuto di tutti, è andata benone :D A presto!

    RispondiElimina
  11. Dal tuo racconto sembra che questo evento culinario sia stata una grande festa, che bello! Hai cucinato per ore cose golose, conosciuto i piatti tradizionali di altre regioni d'Italia, incontrato altre bloggers, passeggiato, fatto shopping, hai pure partecipato a un pigiama party! e cosa vuoi di più?! :) Ho già letto il post di Senza Panna e adesso tocca agli altri. Baciotti ;)

    RispondiElimina
  12. ti sei divertita? Ho visto delle foto fantastiche in giro sugli altri blog...e l'hotel che roba era?? :-)

    RispondiElimina
  13. Carissima Giada è stato un vero piacere conoscerti,sei semplicemente deliziosa e spero di rivederti presto molto presto ;-)
    Un abbraccio grande grande!

    RispondiElimina
  14. Quanti bei momenti che abbiamo passato insieme io e te negli ultimi due venerdì, eh? Vorrei che fosse sempre così, incontrarci ogni settimana, cucinare, chiacchierare, divertirci e fare shopping insieme. Sarebbe troppo bello, no? Grazie per la preziosa compagnia e per tutto quello che sai.

    Un abbraccio stretto.

    RispondiElimina
  15. Ah che beltà anche qui! :X
    un'altra full immersion! Non riesco ad immaginarmi il macaron all'olio e sale alla vaniglia.. sarebbe da testare! Perchè di te mi fido in materia: ho preso su tuo consiglio, tra quelli che c'erano quando anch'io il giorno dopo il workshop Caffarel sono "casualmente" finita da Ladurée, quello alla vaniglia e confermo che è stato tra i miei due preferiti! Che bellissima esperienza anche lo scorso venerdì vi siete fatti, sanissima invidia :D
    Baci!

    RispondiElimina
  16. bellissima esperienza!:) e non importa per le foto, queste sono già bellissime, l'importante è quel che ti ha dato quella giornata...in compenso, tu ci dai questa ottima ricetta! quando dici "rivisitata", intendi che in quella tradizionale si usa il parmigiano o un altr formaggio? curiosità :)

    RispondiElimina
  17. E' vero, ci siamo sentite come in gita scolastica! Una meraviglia di sensazione!

    RispondiElimina
  18. Buongiorno tesoro!
    Scusa per il ritardo... Però sono in parte giustificata dal fatto che qualcosina me l'avevi già raccontata, no?! ;)
    Un bacio e buona giornata!

    RispondiElimina
  19. Giornata ricca di emozioni e pacchi!
    Per qualche strano motivo, sicuramente è colpa del mio pc, non vedo la foto di Milano-Shopping ma ho la possibilità di cliccarci su e visualizzarla su flickr, mentre per quella dei carciofi no, nè l'una, nè l'altra cosa!

    RispondiElimina
  20. Ciao Giada,

    ti ricordi di me? Sono Dario ci siamo incontrati al 'Foodies in Rome'. E' il primo commento che posto sul tuo blog, e da una visone genmerale non posso che farti i complimenti. Chissà che bello il Hraft cooking session' beate voi!

    RispondiElimina
  21. CIAO Giada! :))
    Questi carciofi devono essere buonissimi... E lo shopping milanese deve essere stato proprio divertente.
    Ho visto dei reportage bellissimi su questa giornata che avete trascorso insieme. Brave e belle!
    Ultimamente sei sempre in giro eh!?

    RispondiElimina
  22. sono esperienze che ti rendono davvero felici come bambine!! E' stato un piacere conoscerti spero di ritrovarti presto
    :-)
    Pippi

    RispondiElimina
  23. accipicchia vi hanno proprio coccolate eh :)
    belli e sicuramente buoni i tuoi carciofi, vi invidio molto la bella giornata

    RispondiElimina
  24. uhm nn conoscevo questo modo di cuccinare i carciofi e credo ke lo userò per farli mangiare al mio ragazzo..devon essere buonissimi! Però nn dovevi farmi vedere i macarons..uffi son 2 settimane ke son entrata nel loro mondo pur nn avendoli mai assaggiati ( a proposito a roma dove li posso trovare??) e nn vedo l'ora d provare a farli!!!

    RispondiElimina
  25. Prima o poi arrivo anche io! I tuoi carciofi mi hanno fatto venire fame a questa ora del pomeriggio, ti dico solo questo!
    Che belli gli omaggi della Kraft!
    che bello sentirsi in girta scolastica!
    baci baci

    RispondiElimina
  26. @Barbara: niente da aggiungere, è stata un'esperienza fantastica!!

    @Castagna: l'hotel era da urlooooooooooooo! mai dormito in uno così lussuoso :P

    @Lory e Camo: ;)

    @VanigliAli: guarda quel macaron era una roba fantastica! devo però dire che non a tutte è piaciuto. qualcuno trovava l'olio di oliva troppo forte...io delicatissimo XD ahahah. Sono abituata ad oli evo molto saporiti io...

    @B&B: ciao! grazie :) allora nella tradizionale di ungono i carciofi di burro e li si passa nel parmigiano... in realtà ci sta bene qualsiasi formaggio delicato sai ;)

    @Elga: è stato come tornare al liceo per un attimo! :)

    @Caro: tu sei sempre giustificata perché per fortuna ci sentiamo spesso ;) non sai che gioia. E poi so che sei super impegnata tu!!

    @Barbara: ;)

    @Tania: nooo, spero siano visibili ora!

    @Dario: ciao! che onore averti anche sul mio blog. Certo che mi ricordo di te, sei il super affezionato lettore della nostra Sara!! :p

    @Elisa: guarda ultimamente sono sempre a Milano (sia per piacere sia per colloqui) e inizio anche ad essere stufa di fare su e giù... :))

    @Pippi: hai detto bene! felici come bambine nel paese dei balocchi :)

    @lise: siiiiii tante coccole lussuose. Ogni tanto ci vuole! ;)

    @Cleare: provali i carciofi così! anche senza formaggio magari con delle olive e patate...sono più gustosi che fatti a vapore. Per i macarons a Roma sai che non saprei??? Potresti chiedere a Daniela del blog Senza Panna o a Elisa di Kitty's Kitchen...sono entrambe di Roma ;)

    @Juls: ciaoooooooooooo bella! che bello leggere un tuo commento ;)

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)