lunedì 20 dicembre 2010

Come salvarsi in corner a 5 giorni dal Natale - Sali aromatizzati

Mancano pochissimi giorni a Natale e qualcuno inizia a reclamare a gran voce i biscotti che avevi fatto l’anno scorso in quantità spropositate. Ma tu non hai nessuna voglia di accendere il forno e creare una nuova Pepparkakor Army o di incartare uno ad uno Amaretti Morbidi né di preparare Tartufini al miele o Bon Bon alle Nocciole. Che fare? Nient’altro che lasciarsi conquistare dalla mania dei sali aromatizzati :-) già pronti costano parecchio e pensare che si tratta solo di sale… e voi quale avete scelto per i vostri pensieri gourmet?


Sale alla vaniglia (visto su Foto e Fornelli)
Sale alla vaniglia del Madagascar 
Ingredienti: 100 g di sale marino grosso | 2 baccelli di vaniglia
Preparazione: tagliate a pezzetti la vaniglia e macinatela in un macinino insieme al sale sino ad ottenere la consistenza desiderata. Togliete eventuali residui della buccia di vaniglia. Conservate in un contenitore ermetico e lasciate aromatizzare il sale per un giorno almeno prima dell’utilizzo.Se non possedete un macinino potete mettere il sale (anche fino) in un barattolo insieme ai baccelli di vaniglia e lasciar aromatizzare per almeno una settimana prima dell’uso.
Utilizzo: capesante, pesce, ricette esotiche, frutti di mare, verdura (zucca), dessert e dolci

giovedì 9 dicembre 2010

Contest InventaMela…il perché del vincitore e degli altri finalisti

Finalisti? Si, avete letto bene. Per me i finalisti sono stati tre e fra loro ho scelto il vincitore del contest. Le cose sono andate più o meno così: Stefania mi ha chiesto di essere il giudice (che parolone!) per la sezione secondi e io ho accettato subito. Mi son detta “sarà facilissimo scegliere, i secondi sono una categoria sempre poco gettonata…”, temevo quasi di rimanere un giudice senza ricette e invece mi sono ritrovata una lista piuttosto lunga! Come eleggere il vincitore? Solo leggendo le ricette mi pareva riduttivo… 

Inizio col dirvi che è stata davvero impresa ardua non farsi influenzare dalle foto... ma alla fine ce l'ho fatta. Ho proceduto così: mi sono seduta sul divano con il mio fidanzato e ci siamo letti TUTTE ma dico TUTTE le ricette con grande attenzione. Ho fatto una primissima scrematura togliendo le ricette che proprio non avevano colto il senso del contest (la mela doveva essere protagonista insieme alla carne!) o ricette con ingredienti mal combinati – sempre secondo il mio modestissimo parere - e già così una decina son sparite. Poi ho tolto quelle che proprio a pelle non mi piacevano, quelle poco originali o poco convincenti e ne saranno rimaste 7/8 che avrei davvero voluto assaggiare. Abbiamo poi ristretto il campo a 3 ricette finaliste. Le ho cucinate tutte e tre per il pranzo di domenica 5 tenendomi buono il lunedì 6 per eventuali ricette ritardatarie. Il vincitore è emerso da una democratica votazione dei 4 commensali (me compresa)… 

martedì 7 dicembre 2010

Tortine al miele e rosmarino

Che strano tornare a scrivere sul blog dopo tanto tempo. Tirando le somme sono circa due mesi che latito dalla blogosfera ma non vi nascondo che la cosa mi ha fatto un gran bene. Ogni tanto mi chiedo come facciano alcune foodblogger a gestire lavoro, casa, figli, cani, gatti e mariti. Io devo ancora organizzarmi ma di certo non si può dire che a Milano cucini sul serio ecco. Sono già fortunata ad avere 2 padelle, di cui una acquistata da me, e un asse di legno. A casa a Milano mancano davvero troppi utensili e le padelle che ci sono implorano pietà tanto sono rovinate… in compenso però abbiamo il matterello, la padella forata per le castagne, una splendida teiera in ghisa e un servizio di calici da vino rosso. Manco l’ombra che so di un passaverdure o di un frullatore ad immersione. E poi la mia voglia di cucinare si azzera sapendo che nessuno assaggerà dandomi il suo parere, approvando o bocciando ciò che ho preparato. Mi viene una tristezza infinita.
 
Tortine al miele e rosmarino - Glassa al burro e limone

Però c’è il weekend e quando non lo passo interamente ad uscire per mantenere vivi i miei rapporti sociali, cucino a più non posso come in questi giorni di vacanza (io adoro il ponte di S. Ambrogio!!!!). Frugo nella dispensa e mi accorgo che qualcosa sta per scadere. Questa volta è stato il turno di un vasetto di miele di zagara di limone che ho smaltito in queste f-a-v-o-l-o-s-e tortine su suggerimento di Carolina. La ricetta è tratta da "Ricordi in Cucina" di Tessa Kiros.