lunedì 28 novembre 2011

Flan di cardi - MUM 5 #1


Il post di oggi, ve lo dico subito, è il frutto di una collaborazione occasionale con l'azienda Bosch. Qualche tempo fa sono stata contattata dall'agenzia Milleeventi per una proposta allettante: mi sarebbe arrivata a casa una planetaria Mum 5 da provare e con la quale creare un paio di ricette da pubblicare. E da proprietaria di Bimby sprovvista di tale oggetto del desiderio ho accettato... come ho fatto fin'ora senza una planetaria??  
Il progetto parte oggi e durerà fino al 23 dicembre. Troverete in giro per la rete altre 10 foodblogger coinvolte e tante ricette da provare con la planetaria. Vi consiglio di andare a sbirciare qui http://www.blogmymum.com/ e nella fan page di Facebook.

Bosch MUM 5


Qual è la prima cosa che si fa quando si entra in possesso di una planetaria per la prima volta?? Beh io ho montano gli albumi a neve come si deve! La ricetta che vi presento oltre ad essere un classico della cucina piemontese proviene dal ricettario di mia madre in cui le dosi sono un po' ad occhio come al solito. Io ho pesato tutto e mi sono permessa di fare piccolissime modifiche.


Flan di Cardi - MUM 5 #1



Ingredienti (per 8):
1,2 kg di cardo gobbo
il succo di un limone
500 ml di latte fresco intero
500 ml di acqua
1 cucchiaio di sale fino circa
4 uova + 1 tuorlo
4 cucchiai di parmigiano
pangrattato

Preparazione:
  1. pulite il cardo eliminando le parti più brutte o gelate. Privatelo dei filamenti e tagliatelo a tocchetti. Immergete immediatamente i pezzi di cardo in acqua acidulata con succo di limone per evitare che si annerisca. Sciacquatelo poi un paio di volte.
  2. mettete il cardo in una pentola a bordi alti e unite 500 ml di acqua e 500 ml di latte fresco intero. Aggiungete un cucchiaio circa di sale fino.
  3. Lasciate cuocere i cardi per circa 1 ora o finché risulteranno morbidi se li schiacciate con una forchetta. Se usate dei cardi piccoli e teneri ci vorrà meno tempo. 
  4. Scolate per bene il cardo (non conservate l'acqua e il latte avanzati) e frullatelo. Lasciate intiepidire.
  5. Eliminate l'acqua in eccesso che noterete si sarà formata sulla purea di cardo ed unite eventualmente un paio di cucchiai di pan grattato. Unite anche i 5 tuorli.
  6. Montate a neve gli albumi (vel. 7 della Mum 5 con frusta apposita) e uniteli alla purea.
  7. Suddividete la purea in 8 cocottine e cuocete in forno caldo a 180°C per 40'.

Cardi


Nota Bene:
  • se montate gli albumi a neve otterrete degli sformati ariosi e leggeri. L'effetto soufflé svanisce quasi subito a meno di servirli immediatamente... Se li preparate in anticipo e vi infastidisce la superficie implosa cospargeteli di parmigiano e passateli sotto il grill prima di servirli.
  • Per degli sformati più compatti e sodi potete unire gli albumi senza montali a neve. 


Alla prossima ricetta!






16 commenti:

  1. Buongiorno bella! che sorpresa leggerti di prima mattina!
    Io ho una planetaria della bosch a casa sai?
    Ad ogni modo lo sformatino di cardi (Ahime abbastanza irreperibili di solito!) mi piace molto e il trucchetto di coprirli di parmigiano per una gratinatura te lo rubo sicuramente

    RispondiElimina
  2. una planetaria è un pò come un diamante...diventa presto presto il migliore amico di una blogger!!!!

    anche mia mamma fa sempre il flan di cardi, le passo la tua ricetta così la legge e la tiene tra le preferite da riprovare a cocco appena ci torna!
    bacio giada!

    RispondiElimina
  3. che buoni i cardi... qui da noi si fanno quasi sempre in parmigiana: mai provato il flan ma mi piace motlo l'idea :)

    RispondiElimina
  4. In effetti la planetaria è davvero un grande ed importante aiuto in cucina! Questo flan è delizioso e presentato proprio divinamente!

    RispondiElimina
  5. I cardi sono una verdura particolare ma mi piace e quindi da provare la tua ricetta
    ciao

    RispondiElimina
  6. Buoni buoni, e gli albumi io li mettreie sicuramente montati a neve, per dei flan soffici e leggeri. Bella ricetta, complimenti!

    RispondiElimina
  7. adoro i cardi, da noi son molto apprezzati, ma effettivamente così non li ho mai fatti.
    Indovina qual è la prima cosa che ho fatto con la Mum?? ho montato le chiare a neve anche io!! eheheh

    RispondiElimina
  8. non mangio cardi da una vita ma li adoro. come ho fatto a dimenticarmeli????
    devo rimediere :)

    baciniiii

    RispondiElimina
  9. Caspita! ma che bella opportunità e che bella iniziativa! Guarderò curiosa tutte le ricette che posterete...Intanto ti faccio i complimenti per questi flan: adoro i cardi e questo è un modo nuovo e originale per proporli...Complimenti
    simona (L'albero della carambola)

    RispondiElimina
  10. per me il cardo è un ingrediente esotico xD mai usato in cucina (:

    RispondiElimina
  11. il flan di cardi è un must del Piemonte :) non credo esista ristornate tipico che si rispetti che non l'abbia nel menù. Concordo con voi però, si fan fatica a trovare fuori dal piemonte...

    RispondiElimina
  12. Non so come farei senza la planetaria! Che buono il cardo, qui in California non si trova facilmente e di solito non e' morbido come in Italia.

    Che bonta questo flan!

    RispondiElimina
  13. Siamo socie in questa avventura a quanto pare:-)anch'io nn vedo l'ora di usare la mia mum e vedo che tu l'hai usata alla grande!!baci,Imma

    RispondiElimina
  14. Che spettacolo la planetaria.. ottima idea queta ricetta per inaugurarla,vedo anche i risultati..
    ciao
    vale

    RispondiElimina
  15. I cardi sono buoni in ogni modo e maniera ma questo flan sembra davvero delizioso e la planetaria...che invidia!!!

    RispondiElimina
  16. Ho recensito la foto di questa ricetta, spero di averti fatto cosa gradita! http://lortodimichelle.blogspot.com/2011/12/cardi-o-gobbi.html

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)