lunedì 31 gennaio 2011

Mirtilli rossi e fragole essiccate: Christmas morning muffin by Nigella

Si lo so, non è Natale ma considerato il weekend nevoso appena passato me la concedete una ricetta un po’ fuori tema? Era tempo che volevo impiegare la preziosa bustina di dried red cranberries (mirtilli rossi) stipata in dispensa. L’ho acquistata in preda alla solita mania da foodblogger che ti porta a comprare qualsiasi ingrediente leggermente insolito o mai assaggiato prima. Non saprai che ci farai esattamente, se sceglierai la ricetta vista dalla vicina foodblogger o se inventerai qualche abbinamento improbabile, ma l’importante è possederlo. E così è stato anche per questi frutti rossi. Aggiungeteci poi un sacchetto di preziose fragole essiccate e il gioco è fatto. E poi si sa, con Nigella si va sul sicuro e non vi pentirete di questi muffin.

La ricetta originale di Nigella la trovate qui ma io ho preso spunto anche da Cinzia.  

 Christmas morning muffin by Nigella - Dried red cranberries and strawberries

lunedì 24 gennaio 2011

Sant’Orso e le Miasse

Avrei voluto parlarvi della fiera di Sant’Orso di Donnas già la scorsa settimana ma ahimé avevo lasciato le foto a Torino. Aggiungete a questa dimenticanza un po’ di svogliatezza generale ed ecco fatto, rischiavo di parlarvi di questa meravigliosa fiera ad agosto! Si tratta di una fiera dell’artigianato valdostano ma per mia immensa gioia c’era un piccolo spazio dedicato anche al cibo…  

Fiera di Sant'Orso - Donnas (AO)

giovedì 6 gennaio 2011

Bunet piemontese e una piccola dimenticanza…

Date un’occhiata all’archivio…beh? Non dite nulla? Ma Fiordilatte ha compiuto 2 anni!! Ebbene si me ne sono dimenticata. Ero fermamente convinta di averlo aperto il 31 gennaio 2009 e di avere tutto il tempo per organizzare qualcosa di speciale. Vabbè sarà, forse, per il prossimo compleanno :-)!
 Bunet

Oggi vi presento una ricetta omaggio al Piemonte e allo stesso tempo uno dei miei dolci preferiti. Certo, io sono di parte ma vi assicuro che è davvero la fine del mondo… ho provato tante ricette, compresa quella di mia madre, ma alla fine ha vinto la sua e ho già perso il conto di quante volte l’ho preparato. Io mi limito ad aumentare un pochino gli amaretti.