domenica 29 maggio 2011

Aperitivo? Martini Spritz! - Museo Martini di Storia dell'Enologia

Ci passo davanti decisamente spesso ma non mi sono mai accorta della sua esistenza. Il Museo Martini nasce nel 1961 e io lo scopro solo ora grazie a un libricino sui musei della regione Piemonte. Megliotardichemai dice qualcuno :) Se siete appassionati di vino, enologia o anche solo del celebre alcolico beh vi consiglio di fermarmi a Pessione, frazione di Riva Presso Chieri (TO) e fare una visitina al museo (suonate il campanello se l'ingresso è chiuso!). Ci vorranno circa 45 minuti e l'ingresso è gratuito. Vi riepilogo brevemente e più per immagini cosa potrete trovare al suo interno e vi rimando al sito ufficiale per i dettagli:

Museo Martini di Storia dell’Enologia

SALA I: reperti in terracotta di epoca egizia
SALA II: la cantina romana e le sue attrezzature
SALA III: i banchetti, le idrie, le anfore vinarie e i crateri
SALA IV: i filtri per i vini aromatizzati
SALA V: gli attingitoi
SALA VI: coppe e bicchieri per il vino
SALA VII: vetri romani


Museo Martini di Storia dell’Enologia

SALA VIII-IX-X: i torchi
SALA XIV: il torchio da 11 metri del 1721
SALA XI: i carri


Museo Martini di Storia dell’Enologia

SALA XII: gli argenti e i servizi di cristallo


Museo Martini di Storia dell’Enologia

SALA XIII: le prime attrezzature di produzione della Martini & Rossi


Museo Martini di Storia dell’Enologia

SALA XV: bottiglie, cavatappi e curiosità



Per concludere vi lascio la "ricetta" di un aperitivo facilissimo! Non voglio assolutamente rubare il lavoro alla nostra barman preferita ma qui a casa i due ingredienti per farlo non mancano mai :-)

Martini Spritz


Martini spritz:
1/3 di martini rosso
2/3 di prosecco
ghiaccio
frutta per guarnire

Preparazione: unite il vino bianco e il martini rosso nei calici da vino. Aggiungete qualche cubetto di ghiaccio e guarnite con la frutta (fettina d'arancia d'inverno e ribes o pesca d'estate). Servite subito!


Buon aperitivo a tutti! 




Martini Spritz




venerdì 27 maggio 2011

Budino al cioccolato fondente e cardamomo

Ho scoperto l'abbinamento cioccolato-cardamomo grazie ad un preparato per cioccolata calda avuto in dono da Genny. Amore istantaneo. Io e mia madre ci siamo follemente innamorate del connubio sorseggiando tazze e tazze di cioccolata calda. La cosa è rimasta però circoscritta lì fino alla scorsa settimana quando ho preparato questi budini. Io non sono un'amante del genere budino/pannacotta a meno che non siano al cioccolato o caffè! Mi rendo anche conto di arrivare con ampio ritardo rispetto alla blogosfera che ormai dà per scontato il cardamomo nei dolci: ma che ci posso fare se ho milioni di ricette che aspettano di essere provate e magari passano anche due anni :D??? Ditemi che non sono la sola...

Budino al cioccolato fondente e cardamomo

Ingredienti per 4 budini:
400 ml di latte
7 bacche di cardamomo
70 g di cioccolato fondente
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino scarso di agar agar in polvere*


* per cucchiaino intendo proprio la misura dei dosatori che si usano per le ricette americane/inglesi: cups, spoons and teaspoons. A meno di possedere un bilancino di precisione non ha troppo senso darvi misure così vicine al grammo. 

Preparazione: portate a bollore il latte con i semini delle bacche di cardamomo. Spegnete e lasciate riposare 10 minuti. Filtrate poi il latte per eliminare i semi e rimettete sul fuoco. Nel frattempo tagliate a pezzetti il cioccolato. Unitelo al latte insieme allo zucchero e mescolate bee. Unite poi l'agar e portate a bollore. Fate bollire per 2/3 minuti per poi versare il composto in 4 stampini. Lasciate raffreddare e riponete in frigorifero per almeno un'oretta.

Budino al cioccolato fondente e cardamomo



sabato 14 maggio 2011

Riso alla curcuma e verdure

Non ho scuse lo so: qui su Fiordilatte si batte la fiacca. Dopo i due post delle vacanze di Pasqua il nulla più totale. Ma giuro che questa volta il destino mi è stato avverso:
  • subito dopo Pasqua sono stata male quasi una settimana e ho passato giorni a mangiare riso bollito e patate. Guai a parlarmi di cibo!
  • il mio fidanzato ha comprato una moto nuovisssssimissima e bellissima. Ho perso il conto delle foto che le abbiamo fatto e del tempo perso ad ammirarla. Io ho paura della moto ma questa...è proprio bella. 
  • dopo 5 giorni di vita gliel'hanno rubata
  • disperazione totale causa furto
  • dopo qualche giorno la polizia ha ritrovato la moto rubata su di un furgone rubato! 
  • gioia immensa causa ritrovamento


...e questa povera ricettina rischiava di cadere nel dimenticatoio. L'ho preparata durante le vacanze di aprile e trovo sia perfetta per una pausa pranzo leggera o per il vostro lunchbox! Io ho cucinato le verdure al microonde separatamente e poi le ho passate in padella con olio e cipolle. So che molti odiano l'aggeggio infernale ma io l'adoro :) cuocetele al vapore se proprio non vi piace. 

Riso alla curcuma e verdure



Ingredienti per 4 persone:
1 bicchiere di riso (200 ml)
1 cucchiaino abbondante di curcuma
3 manciate di piselli surgelati
2 falde di peperone
2 carote
un quarto di cipollotto
olio evo
sale pepe

Preparazione: Cuocete nella vaporiera per microonde le verdure: piselli surgelati (5' potenza 720 Watt), peperone tagliato a tocchetti (2' potenza 1000 Watt) e carote a dadini (3' e 30'' potenza 1000 Watt). Rosolate in una padella la cipolla con un giro di olio evo e unite le verdurine cotte al microonde. Fate saltare in padella per qualche minuto. Salate e pepate. Portate poi a bollore l'acqua, unite il cucchiaino di curcuma e tuffateci il riso. Terminata la cottura scolate il riso e unitelo alle verdure. Servite caldo o freddo come preferite.


Riso alla curcuma e verdure