sabato 30 luglio 2011

Di compleanni, feste e cupcakes perfetti

Sognavo un summer party per il mio compleanno e alla fine l'ho avuto. Beh, oddio, forse non così chic e perfettamente organizzato com'era nella mia testa ma ci possiamo accontentare. Ho anche avuto modo di capire quanto sia difficile organizzare in ogni minimo dettaglio un pranzo/cena per 11 persone all'aperto! Per non parlare della difficoltà a far foto decenti mente si intrattengono gli ospiti...non sono proprio capace. L'unica mia salvezza sono state le ricette prese dalle mie blogger di fiducia: riuscite tutte perfettamente al primo colpo. E poi ovviamente la mia amica B., senza di lei non sarebbe stato tutto così maledettamente bello.   

I preparativi...


Ho iniziato con un aperitivo a buffet:  
Per poi proseguire con la mitica insalata di polpo e verdure di mia madre e i branzini alla griglia di mio padre. Come contorno ho servito zucchine e carote crude condite con olio, limone e menta che hanno avuto un inspiegabile successo. 

Il pranzo


E il dolce???? Beh è stata la parte più bella! Una torre di alzatine piene di cupacakes. Ho passato l'intera giornata di sabato a sfornare e decorare dolcetti. Qui va un ringraziamento particolare a lei, che ha risolto il panico da "oddio non ho più pirottini" e alla mia amica B. per il supporto logistico nella preparazione. 

Per i cupcakes al limone ho scelto la ricetta di Anemone decorandoli con il frosting ricotta e cioccolato come suggerito da Amaradolcezza. Per quelli al cioccolato ho usato la ricetta di Carolina sostituendo il limone con il caffè solubile e cacao in polvere. Entrambe perfette!

Cupcakes al limone e frosting al cioccolato bianco e ricotta

CUPCAKES AL LIMONE 
CON FROSTING AL CIOCCOLATO 
BIANCO E RICOTTA

Ingredienti per 12 cupcakes:
115 g di burro morbido
130 g di zucchero
3 uova
210 g di farina 00
un pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci
60 ml di latte
la scorza di mezzo limone
olio essenziale di limone*

Ingredienti per il frosting e la decorazione:
600 g di ricotta
la scorza di mezzo limone
olio essenziale di limone*
200 g di cioccolato bianco
coloranti alimentari a piacere
frutta fresca

* io utilizzo questo che è commestibile ed è semplicemente fantastico


Preparazione:
  1. Accendete il forno a 180°C.
  2. Versate in una ciotola gli ingredienti secchi: setacciate la farina con il lievito, aggiungete il pizzico di sale, la buccia di mezzo limone e mettete da parte.
  3. Con lo sbattitore elettrico lavorate il burro insieme allo zucchero sino ad ottenere un composto morbido e cremoso.
  4. Aggiungete le uova una per volta assicurandovi che vengano assorbite bene.
  5. Unite man mano il composto secco precedentemente preparato.
  6. Ammorbidite l'impasto unendo il latte a filo.
  7. Riempite per circa 2/3 i pirottini e infornate per circa 20/25 minuti. Fate la prova stecchino e lasciate raffreddare completamente. 
  8. Unite alla ricotta la scorza di mezzo limone grattugiata e qualche goccia di olio essenziale. Lavoratela con una frusta e passatela poli con il minipimer per renderla liscia ed omogenea.
  9. Sciogliete il cioccolato bianco (io uso il microonde) e lasciatelo intiepidire. Intiepidite anche la ricotta nel microonde e poi unitegli il cioccolato fuso. Mescolate bene il tutto e riponetelo in frigo a rassodare (io l'ho lasciato 45 minuti). 
  10. Mettete il composto in una sac à poche e decorate i cupcakes. Terminate decorando con frutta fresca. 


Cupcakes al cioccolato

CUPCAKES AL CIOCCOLATO 
CON FROSTING AL CACAO E RICOTTA

Ingredienti per 12 cupcakes*:
120 g di farina 00
150 g di zucchero
1 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaino di caffè solubile
40 g di burro a temperatura ambiente
120 ml di latte
1 uovo
Ingredienti per il frosting e la decorazione:
caffè nero amaro
dose da 475 g di crema ricotta e cacao

* io ho riempito 24 minicupcakes e aggiunto al rimanente impasto 4 cucchiaini di cacao con il quale ho riempito 6 cupcakes  



Preparazione:
  1. Accendete il forno a 180°C.
  2. Versate in una ciotola la farina, lo zucchero, il lievito in polvere, il caffè solubile e il burro. Mescolate con una frusta elettrica (o robot) a bassa velocità sino ad ottenere una consistenza sabbiosa. 
  3. Aggiungete gradualmente il latte e mescolate bene.
  4. Unite l'uovo e continuate a mescolare finché no sarà incorporato. Continuate a mescolare per una paio di minuti fino ad ottenere un composto omogeneo. 
  5. Versate il composto nei pirottini adagiati nello stampo per muffin. Riempiteli per una metà scarsa e cuoceteli per 25 minuti. Fate la prova stecchino e sfornate lasciando raffreddare completamente.
  6. Preparate del caffè che utilizzerete per bagnare leggermente il cupcakes prima di decorarlo. Nel caso durante la cottura strabordassero come è successo a me, togliete via la parte in eccesso. 
  7. Preparate una dose da 475 g di crema ricotta e cacao e procedete alla decorazione con sac à poche. Questa crema può essere utilizzata subito, non ha bisogno di riposo. 


COMMENTO ALLE RICETTE:

  • Cupcakes al limone --> la base risulta molto morbida e più compatta della successiva ricetta. Adatta secondo me ad un frosting leggero e non troppo pesante. Perfetto quello al limone secondo i miei ospiti.
     
  • Cupcakes al cioccolato --> la base è molto più leggera (meno burro, meno uova) e risulta ariosa per via della grande quantità di lievito. I mini cupcakes sono molto scenografici ma ricordatevi di bagnarli con il caffè e di lasciarli riposare una notte in modo che si stacchino più agevolmente (appena fatti sono balordi!). E occhio a non riempire troppo i pirottini! Siate parsimoniosi perché gonfiano da morire. 



Cupcakes al limone con frosting al cioccolato bianco e ricotta






venerdì 15 luglio 2011

Insalata di zucchine e carote al limone e menta

Come vi ho già raccontato io adoro Exki. Ci andavo di tanto in tanto durante l'università e oggi sempre più spesso per una pausa pranzo leggera. Vado matta per i loro panini (scordatevi i classici abbinamenti!) e per le sfiziose insalatine che propongono. Per non parlare delle torte salate che non mi hanno mai deluso. L'assortimento dei prodotti proposti dipende un po' dal punto vendita che scegliete: alcuni sono piccini e con meno varietà di scelta. A Torino andate sul sicuro nell'Exki di via Pietro Micca e in quello in via Principi d'Acaja! 
Ultimamente la mia scelta per la pausa pranzo ricade sempre sull'insalata di zucchine e carote con qualche fogliolina di menta. Potevo non rifarla anche a casa con la menta e le zucchine appena colte nell'orto? Certo che no.

Insalata di zucchine e carote alla menta e limone


Ingredienti per due:
1 zucchina media
1 carota
qualche fogliolina di menta
limone
olio extravegine
sale

Preparazione: 
Tagliate le zucchine e le carote a bastoncino (io uso questo per far prima!), unite le foglie di menta spezzettate e irrorate con succo di limone. Al momento di servire completate con un filo d'olio extravergine e sale.


Insalata di zucchine e carote alla menta e limone


Facile no? :-)



domenica 10 luglio 2011

Di treni, progetti e cene - Torino è casa mia [Cit.]

Durante la settimana appena trascorsa ho provato l'ebrezza del pendolarismo. Mi sono svegliata ogni giorno alle sette per prendere il treno Frecciarossa che ogni mattina porta centinaia di persone da Torino a Milano. Molti pendolari, me compresa, spesso sono costretti a sedersi sui gradini/viaggiare in piedi/accamparsi per terra per la modica cifra di 295 euro al mese. Tutto questo grazie alla nostra amata Trenitalia. Ok ok, la smetto...polemica mode off. Parliamo d'altro. 

Io lavoro e vivo a Milano da ormai un anno ma non riesco ancora a percepirla come "casa mia" a differenza di quel che accade con Torino. Ci lavoro, mi diverto, ci faccio shopping ma al weekend sento il bisogno viscerale di tornare in Piemonte. Da luglio dell'anno scorso ho saltato solo 3 weekend, che brava eh?? Visto che molto probabilmente il mio futuro lavorativo sarà a Milano - sorvoliamo sull'esatta ubicazione causa contratto in scadenza - o convinco il fidanzato ad apprezzare la metropoli (via, almeno la campagna lombarda) o mi toccherà far su e giù finché non proverà pietà per me :)

Beh durante questa settimana di prova che intitolerei "Vediamo se Giada ce la fa o crolla dopo il primo giorno" la parte più carina arrivava alla sera con la domanda "Dove andiamo a cena?". Si perché abbiamo alloggiato in albergo essendo io della provincia di Torino e sprovvista di dimora in città :) Tutto questo sproloquio per segnalarvi un paio di posti che mi hanno a dir poco entusiasmata!

Pronti?

M** Bun - Torino

1) M** Bun - il primo slow fast food. Un posto semplicemente geniale. Materie prime di ottima qualità: pane vero, carne saporita, delle patate fritte a dir poco commoventi tanto eran buone! Non fatevi spaventare dalla coda che arriva fino alla strada perché il servizio mi è parso veloce e attento. Non credo che un piemontese con un po' di cognisiun (tradotto, senno) metterà mai più piede da Mc Donald's. Ah, e i prezzi sono onestissimi considerando l'abbondanza dei menù proposti. 

2) Soup&Go - è stato amore a prima zuppa. Segnalato anche lui sulla ormai mitica guida "I 150 di Torino" insieme al M** Bun e a tanti altri posti interessanti. Tre zuppe che variano ogni giorno, insalate e insalatone, torte salate e dolci vari. Noi ci siamo spazzolati 2 zuppe pomodoro, citronella e cocco che ad una prima lettura sa di abbinamento azzardato e invece è ottima più un' insalata gigante. Si mangia sano, equilibrato e si esce sazi. Ah, se siete fortunelli e lavorate a Torino fanno anche la consegna in ufficio!    

3) Gelateria Romana - In principio fu Grom, poi arrivò Rivareno e infine Fiordilatte scoprì la Gelateria Romana. Io sono stata nel punto vendita di C.so Inghilterra a Torino e fin'ora non avevo mai assaggiato  un gelato così buono: sa davvero di panna e latte. Gusti top: Mascarpone con caffè espresso e Biscotto della Nonna che presto cercherò di replicare qui a casa :) E se vi piace la panna sappiate che la montano loro con il KA!


Alle prossime segnalazioni :)



domenica 3 luglio 2011

Firenze è...

L'Arno

Lo scorrere dell'Arno


Gli acquerelli
Ammirare gli acquerelli dovunque


San Miniato al Monte
Salire a piedi fino a San Miniato al Monte


Santa Maria Novella
Santa Maria Novella


Officina Profumo
La saponetta alla viola dell'Officina Profumo


Palazzo della Signoria
Palazzo della Signoria


Il Duomo e il Campanile di Giotto
Il naso all'insù per ammirare il Campanile di Giotto


Bizzarri
Perdersi da Bizzarri perché vorresti comprare tutto


Il Lampredotto del Cernacchino
Una pausa pranzo al Cernacchino


La granita da Carabé
La granita limone e menta (quella vera!) della Gelateria Carabé


Chiaroscuro Caffè
Il caffé macchiato che sembra un cappuccino del Chiaroscuro


Trattoria Sant'Agostino

La Fiorentina
Mangiare la Fiorentina alla Trattoria Sant'Agostino nel quartiere Santo Spirito


Giardini Bardini
I Giardini di Villa Bardini


Giardini di Boboli
I Giardini di Boboli



Ma Firenze è anche... i preziosi suggerimenti last minute di Carolina, le mappe di Chiara, l'abbraccio di Juls e i consigli di Emiko. Se il mio weekend è stato stupendo è anche grazie a loro!