lunedì 22 ottobre 2012

Pizzoccheri con prosciutto cotto, patate e porri - ci vediamo al Salone del Gusto?

Finalmente riesco a postarvi la ricetta per Lenti e che verrà preparata durante il Salone del gusto 2012. Dopo il #Lentilab di maggio, di cui tra l'altro ho scoperto esserci addirittura un video, ci è stato chiesto se eravamo interessate a creare una ricetta insieme allo chef Giovanni Naviglia del team di Foodlab. Io ho scelto gli ingredienti scegliendo prodotti stagionali che s'adattassero al mese di ottobre e gli aromi imbastendo l'idea di una pasta mentre Giovanni ha suggerito il tipo e le modalità di cottura. Mi trovate sabato 27 alle h 12 presso lo stand Lenti, Padiglione 2, n° 2D068.


Pizzoccheri con prosciutto cotto, patate e porri - gli ingredienti


Ingredienti x 3 persone:
1 patata media
1 limone
macis in polvere
1 porro
1 spicchio d'aglio
25 g di burro
150 g di prosciutto cotto a dadini
1 rametto di rosmarino
vino bianco
230 g di pizzoccheri (i miei secchi)
3 cucchiai di panna fresca
sale e pepe



Preparazione:
  1. Tagliate a piccoli cubetti la patata e tuffatela in acqua acidulata bollente. Cuocete per circa 7/8 minuti.
  2. Nel frattempo tagliate a fette sottili il porro e rosolatelo in padella con il burro. Unite anche lo spicchio d'aglio. Coprite con un coperchio e lasciate stufare. 
  3. Scolate le patate e mettetele da parte irrorandole con un filo d'olio extravergine.
  4. Unite al porro il prosciutto e il rosmarino. Lasciate rosolare.
  5. Unite le patate e dopo sfumate con il vino bianco. 
  6. Nella stessa acqua di cottura delle patate tuffate i pizzoccheri e lasciate cuocere per 10/12 minuti.
  7. Poco prima del termine di cottura dei pizzoccheri, riprendete il sugo unendo i tre cucchiai di panna, sale e pepe. 
  8. Scolate i pizzoccheri e saltateli in padella per un minuto. 
  9. Terminate con una spolverata di macis e servite. 

Pizzoccheri con prosciutto cotto, patate e porri



Ci vediamo al Salone! 


giovedì 18 ottobre 2012

Risotto al blu di bufala e radicchio - Franciacorta in bianco 2012

Lo scorso weekend ho partecipato alla manifestazione lattiero-casearia Franciacorta in bianco, di cui ahimé prima ignoravo l'esistenza, ma che mi ha piacevolmente sorpresa. Ho trovato un discreto numero di produttori con cui scambiare due chiacchiere, passione per il proprio lavoro, professionalità e grande disponibilità. Insieme ad altri blogger e reltivi compagni/amici/fidanzati (Anna, Chiara, Maria Cristina e Matteo) abbiamo passato la giornata in giro per gli stand a degustare formaggi. Ovviamente la giornata si è concretizzata con l'acquisto di qualche chilo di formaggio, è stato quasi impossibile resistere! 

Franciacorta in bianco 2012


Cosa abbiamo acquistato?
  • Blu di Bufala del caseificio Quattro Portoni
  • Il famoso Bagoss di Bagolino - noi abbiamo scelto l'estivo stagionato 30 mesi (Az. Agricola Buccio Mario e Az. Agricola Scalvini Diego)
  • La Robiola, semplice e in foglia di cavolo, dell'Azienda Agricola San Faustino
  • Il ficotto, mosto cotto di fichi, da abbinare a formaggi stagionati prodotto dall'azienda Ancona di Policoro (MT)

Franciacorta in bianco 2012 - il bottino


Domenica sera ci siamo quindi regalati un risotto al blu di bufala...

Ingredienti x 2 porzioni:
180 g di riso
70 g di Blu di Bufala
una radicchio lungo
un cipollotto fresco
brodo vegetale
olio extravergine di oliva
sale q.b.

Preparazione:
  1. Affettate il cipollotto e fatelo appassire in padella con olio extravergine di oliva;
  2. Unite il riso e tostatelo e successivamente il radicchio affettato a strisce sottili (solo la parte rossa)
  3. Unite a più riprese il brodo fino a cottura ultimata del riso;
  4. Spegnete il fuoco e mantecate con il Blu di Bufala tagliato a piccoli pezzi. Aggiustate si sale se necessario.

Risotto al radicchio e blu di bufala


E per il prossimo anno, segnatevi la Franciacorta in bianco in agenda! :-) 

mercoledì 10 ottobre 2012

Purè di cavolfiore al macis e burro salato


Finalmente è arrivato il pacco dalle Fattorie Fiandino e mentre si assaggiano formaggi qua e là per decidere quale scegliere e cosa farne, ci si fa coccolare dall'ormai noto Burro Salato 1889. Io l'ho utilizzato, insieme ad abbondante macis, per insaporire un puré al cavolfiore. 
Mentre parliamo di formaggi, vi segnalo inoltre che nel weekend si terrà a Castegnato in provincia di Brescia la manifestazione Franciacorta in Bianco alla quale parteciperò anche io nella giornata di sabato 13. Si tratta della 17esima edizione di una fiera lattiero-casearia aperta a professionisti e appassionati. Potrete visitare gli stand (costo ingresso 3€) e partecipare alle degustazioni (5€). 

Purè di cavolfiore al macis e burro salato


Ingredienti per 3 persone:
400 g di patate
100 g di cavolfiore
120/140 ml di latte 
1 noce di burro salato
1 cucchiaino di macis
sale

Preparazione:
  1. Tagliate le patate a piccoli pezzi. Cuocetele a vapore insieme al cavolfiore. Ci vorranno circa 30 minuti.
  2. Passate le patate e il cavolfiore al passaverdure/schiacciapatate raccogliendo la purea ottenuta in una pentola. 
  3. Mettete la pentola sul fuoco basso e unite il burro e il macis. 
  4. Mescolate con un cucchiaio di legno e unite a poco a poco il latte caldo. Regolatevi ad occhio sino ad ottenere un composto omogeneo e bello gonfio. 
  5. Aggiustate di sale e servite. 


Macis - Fiori di Papua






lunedì 8 ottobre 2012

Sbrisolona alle nocciole

Mantovani non uccidetemi! So che la ricetta originale della famosa Sbrisolona prevede le mandorle ma io volevo una torta alle nocciole un po' diversa dalla solita versione che si trova qui in giro in Piemonte. Per l'originale vi rimando alla ricetta di Virginia su Lo Spilucchino. Le dosi che ho utilizzato sono un mix delle varie ricette che trovate nel web e nei libri. Si assomigliano tutte abbastanza e gli ingredienti sono sempre gli stessi: farina bianca e di mais fioretto, zucchero, burro (o strutto per i più fedeli alla tradizione), uova e mandorle e/o nocciole. Io la trovo perfetta per la colazione o per merenda! 

Sbrisolona alle nocciole


Ingredienti:
250 g di farina 00
150 g di farina di mais fioretto
250 g di nocciole tostate*
180 g di zucchero
200 g di burro 
1 uovo grande
la buccia grattugiata di mezzo limone
1 cucchiaio di estratto di vaniglia

Procedimento:
  1. Preriscaldate il forno a 180°C
  2. Inserite nel mixer 200 g di nocciole con 50 g di zucchero: azionatelo e tritatele non troppo fini (per chi ha il Bimby vel. 6/7 per qualche secondo)
  3. Unite alle nocciole tritate le farine, lo zucchero, la buccia di limone e l'estratto di vaniglia e azionatelo per qualche secondo per amalgamare il tutto
  4. Tagliate il burro freddo da frigo a pezzi e unitelo: azionate il mixer fino ad ottenere una consistenza sabbiosa esattamente come per la pasta frolla
  5. Sbattete leggermente l'uovo e unitelo al composto sabbioso precedentemente ottenuto: lavorate il tutto velocemente e senza compattare l'impasto (a mano o azionando il mixer per qualche secondo)
  6. Versate le "briciole" di impasto in una tortiera dal diametro di 28 cm senza compattarle troppo. Cospargete con le rimanenti nocciole tostate e infornate per 45 minuti a 180°C. Io ho utilizzato uno stampo rettangolare da 36x12 più uno da 12x20. 

Sbrisolona alle nocciole


* per tostare le nocciole in fretta potete utilizzare il microonde: disponetele su un piatto e azionatelo alla massima potenza (1000 Watt) per 2 minuti circa. Poi controllate e prolungate ancora se necessario. Non ci credevo nemmeno io ma funziona!