lunedì 27 maggio 2013

Il primo gelato della stagione: cioccolato e rum

Io vorrei proprio dedicarmi alle ricette estive anche se il tempo non collabora. A tratti sembra autunno, a volte primavera...e quando capita che sbuchi fuori il sole io tiro fuori la mia fedele gelatiera Gaggia. Ho scoperto di amare alla follia il gelato al cioccolato e rum grazie ad una gelateria di Milano, Shockolat (ex Chocolat), che proponeva questo gusto. Le proporzioni di panna e latte sono più o meno quelle di sempre ma ho preso l'ispirazione qui tralasciando i tuorli d'uovo. I tuorli non sono affatto necessari se utilizzate un pizzico di farina di semi di carrube (farina di semi eh, quella bianca, non la farina di carrube!).


Gelato al cioccolato e rum


Ingredienti:
200 ml di panna fresca
200 ml di latte fresco intero
120 g di cioccolato fondente (50%)
15 g di cacao amaro
20 g di zucchero di canna dulcita
2 cucchiai di rum
1/4 di cucchiaino di farina di semi di carrube

Preparazione:
  1. Mettete sul fuoco la panna, il latte e il cioccolato fondente tritato. 
  2. Una volta che sarà sciolto, unite pian piano il cacao setacciato e mescolate finché non ci saranno più grumi e infine lo zucchero. 
  3. Spegnete il fuoco e unite il rum e la farina di semi di carrube.
  4. Lasciate raffreddare e versate il composto nella gelatiera. Ci vorranno circa 20/25 minuti ma dipende anche dal modello di gelatiera che possedete.


Gelato al cioccolato e rum




15 commenti:

  1. mai assaggiato ma mi stuzzica parecchio!
    mi manca la gelatiera però:(
    baci
    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con tanta pazienza puoi farlo anche senza...vai a rimescolare ogni tot nel freezer :) ovvio che con la gelatiera è più comodo!

      Elimina
  2. Anche a me manca la gelatiera e sono anni che vorrei procedere all'acquisto, ma quelle che desidero io sono sempre troppo care! :)
    Devo chiedere a babbo natale se a dicembre mi porta la gelatiera dei miei sogni...
    Buonissimo questo gusto e non sapevo che la farina di carrube potesse sostituire i tuorli. Più che altro pensavo che aggiunta al gelato donasse cremosità...
    Buona settimana tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mia madre l'aveva acquistata in società con mia zia :D che però secondo me se n'è dimenticata ed è rimasta a noi!
      Guarda, io il tuorlo nel gelato non l'ho mai messo perché c'è già la panna che dà consistenza. La farina di carrube più che donare cremosità impedisce al gelato di ghiacciare e quando lo riprendi in frezer è come appena fatto o quasi ;)

      Elimina
  3. che fantastico! Io ho comprato la gelatiera la settimana scorsa ma oggi la vado a restituire perchè non funziona, metto le cose dentro e escono superliquide! Meglio che me lo faccio a mano faccio prima, tanto ho anche comprato la farina di semi di carrube! Ma 20gr di zucchero non sono pochi? O forse a te piace il gusto fondente? bello mi copio la ricetta e prima o poi lo provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella hai ragione non ho specificato, avendo usato un cioccolato al 50% di cacao lo zucchero necessario è davvero poco. In genere io mi regolo assaggiando il composto e regolandomi in base ai miei gusti ;)

      Elimina
  4. Non lo conoscevo, un gusto da provare!

    RispondiElimina
  5. Finalmente una ricetta estiva, anche io ho in serbo qualche ricetta di gelato homemade da sperimentare, ma con questo freddi, chi ha voglia :/ La combinazione rum e cioccolato è un accoppiata eccezionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ieri sera me lo sono mangiato lo stesso :) avvolta nella coperta di pile però :D

      Elimina
  6. La gelatiera, la prima cosa che compero' appena lasceremo la casina bucolica =) Tu come ti trovi con la Gaggia?
    Un abbraccione, ti aspetto a Roma per un gelato ;)

    PS: i captcha, mi sa che mi devo arrendere anche io perche' ultimamente ricevo uno spam feroce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vecchissima, credo c'abbia almeno 20/25 anni ma è perfetta. Lascia perdere quelle il cui cestello va messo in freezer prima, l'autorefrigerante è tutt'altra cosa ;)

      Giuro che prima o poi io e Lui verremo a Roma!!!

      Elimina
  7. ciao Giadaaaa :)
    che bello questo gelato...sai che ho sempre desiderato una gelatiera, ma ancora non l'ho comprata?
    (si accettano scommesse su quanto tempo riuscirò a stare senza l'ennesima cascatella...ahahaha)
    io intanto la ricetta me la salvo, poi chissà...
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda se fai almeno 6 gelati ad estate da 1 kg in meno di tre anni ammortizzi il costo ;) Mi pare che una gaggia con cestello da mezzo chilo stia sui 300 euro

      Elimina
  8. peccato non avere la gelatiera (si spera con un prossimo acquisto) :((
    è molto invitante il tuo gelato :-P

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)