lunedì 4 novembre 2013

In cucina con Mutti e Marco Bianchi. La filosofia #Buonoefabene

Marco Bianchi e Pomodoro Mutti


Esci dall'ufficio di corsa, prendi la metropolitana e ti precipiti in centro per un evento. Sei stanca e vorresti solo andare a casa ma hai accettato l'invito e vorrai mica tirare pacco all'ultimo minuto no?
E poi capita di trovarsi a cucinare insieme a Marco Bianchi e ad altri foodblogger nella splendida location del Inkitchen Loft e di passare una serata interessante, ricca di spunti ed informazioni utili e sì, di divertirsi pure tanto. Il protagonista della serata è stato il pomodoro dell'azienda Mutti, o meglio il loro triplo concentrato.
Si è trattato di una serata dedicata alla cucina ma anche all'approfondimento degli aspetti nutrizionali del triplo concentrato. Durante la serata Marco ci ha guidati nella "scoperta" delle proprietà benefiche del licopene che è il carotenoide responsabile della colorazione rossa del pomodoro e ci ha introdotti alla sua filosofia del buono e fa bene. Si tratta di un potente antiossidante che svolge un'importante funzione per il nostro benessere.

Per ottimizzare l'assunzione del licopene ci sono due fattori da tener ben presenti:

  • la cottura: la biodisponibilità del licopene migliora in seguito alla cottura e quindi i derivati del pomodoro come salse e sughi sono una fonte migliore 
  • la presenza di un grasso: il licopene è idrosolubile è per agevolarne l'assorbimento è consigliabile l'utilizzo di olio extravergine di oliva


Io ho sempre vissuto nella convinzione che in generale questo tipo di prodotto fosse un'alimento poco sano dai discutibili ingredienti e invece mi sbagliavo. Avete mai letto l'etichetta del triplo concentrato Mutti? Contiene il 99,6% di pomodori e lo 0,4% di sale. Tutto qui, niente conservanti o additivi strani. E ci vogliono 7 kg di pomodori per produrre 1 kg di triplo concentrato. 


Marco Bianchi e Pomodoro Mutti

Vi lascio le ricette che abbiamo preparato durante la serata.



Gazpacho al triplo concentrato 
2 latte di polpa di pomodoro
1 tubetto di triplo concentrato
1 peperone tagliato a cubetti
mezzo cetriolo a cubetti
erba cipollina a volontà
2 cucchiai di tabasco
pepe e curcuma
olio extravergine di oliva

Preparazione: Mescolate tutto per bene in una ciotola e godetevelo!! E procuratevi del pane :-)


Pasta integrale ai tre pomodori
1 latta di polpa di pomodoro
1 tubetto di triplo concentrato
1 cipollotto tagliato fine
1 spicchio di aglio schiacciato
un cucchiaio di olive taggiasche denocciolate
una manciata di pomodorini tagliati a piccoli pezzi
basilico

Preparazione: Mettete sul fuoco il pomodoro con il triplo concentrato e mescolate per bene con una frusta. Dopo un paio di minuti unite il cipollotto e l'aglio facendo cuocere per 7/8 minuti circa. Verso fine cottura aggiungete le olive taggiasche. Togliete dal fuoco e unite i pomodorini, il basilico e condite con un filo d'olio. Utilizzate il sugo per condire la pasta integrale che avrete cotto nel frattempo.



Marco Bianchi e Pomodoro Mutti



Un grazie anche agli altri partecipanti con cui ho condiviso una splendida serata! Soprattutto alla mia complice in cucina Valentina ;-)

Valeria di Fitfood
Silvio di Leonardo.it
Roberta di Robysushi per Bigodino
Valentina di La cucina che vale
Valentina di Fuori di blog
Alessandra di Mamma Papera
Simona de L'albero della carambola



1 commento:

  1. Ciao Giada!! eccomi qui, mi sono trovata molto bene con te e chissà che magari riusciremo ancora a cucinare insieme. Bel post e a presto!

    RispondiElimina

Mi spiace per il fastidioso captcha ma qui siam sommersi dallo spam! Portate pazienza ;-)